BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Previsione cambi valute 2010: euro debole fino a metà anno. E il dollaro?

Euro giù, dollaro su: le previsioni sull'andamento delle monete



La moneta unica nel mirino di discussioni su valori e previsioni. E la domanda tormentone sembra essere diventata: dove andrà a finire l'euro? Per gli esperti di IntesaSanpalo “Nel breve periodo, compreso tra 1 e 3 mesi, l'euro dovrebbe svalutarsi fino a quota 1,32, con possibile ulteriore discesa a 1,29. In seguito però, i problemi del deficit a stelle e strisce metteranno nuovamente sotto pressione il biglietto verde, con la possibilità di ritorno dell'euro verso livelli tra 1,35 e 1,45”.

Previsione condivisa da Maurizio Milano, responsabile analisi tecnica gruppo Banca Sella, che ha spiegato: “Il trend dominante è quello di un dollaro debole: nel breve periodo potremo vedere l'euro che si rafforza ma, poi, le nostre indicazioni sono per un suo rintracciamento”.

Dello stesso parere anche Fabrizio Quirighetti, capo economista di Bank Syz, secondo cui “Nel 2010, assisteremo ad un indebolimento della divisa unica europea contro il dollaro. A giugno il cross potrebbe assestarsi a quota 1,30 euro mentre a fine anno dovrebbe essere ancora più giù, in area 1,20”.

La condivisa debolezza sull’euro, nasce dal fatto che, nonostante l’attenuarsi di situazioni di emergenza come quelle di Portogallo, Irlanda e Grecia, il tema del debito in Europa continuerà a restare fondamentale e, nonostante gli Stati Uniti abbiano grosse difficoltà con il deficit di bilancio, al contrario di Eurolandia, le stime di crescita degli Usa sono migliori.
 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il