Rinnovo contratti pubblici 2010: a Maggio si riaprono le trattative. Brunetta e Cgil

Polemiche tra il ministro Brunetta e la Cgil sul nuovo modello contrattuale dei lavoratori



“I tavoli contrattuali saranno riaperti a maggio mantenendo gli impegni presi: responsabilmente governo e parti sociali ragioneranno del triennio, compatibilmente con gli andamenti di finanza pubblica”.

Così il ministro per la Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta, ha spiegato i prossimi passi per il rinnovo contrattuale, riferendosi alla Cgil che non ha sottoscritto il nuovo modello. Poi lo stesso ministro ha aggiunto: “Quando ho un accordo sindacale completo sono contento; quando ho, comunque, un accordo sindacale sono contento. Nessuno ha diritto di veto”.

Il governo non è propenso a modificare ciò che ha già presentato facendo quanto concordato con gli altri sindacati e ciò significa che il campo del negoziato si muoverà entro confini decisamente definiti. Il ministro ha spiegato che la Cgil sarà chiamata al tavolo “se si tratta di interlocuzioni istituzionali, come quelle legate alla riforma, ma se si tratta di implementazioni di un accordo che non ha sottoscritto e, pertanto, non riconosce.

Se poi volesse parteciparvi significa che implicitamente riconosce il nuovo modello contrattuale. Io non ho nessun problema di tavoli o di sedie, auspico solo ci sia coerenza”. Poi il ministro Brunetta fa notare che quando la discussione si addentrerà nel merito del rinnovo, sarà necessariamente legata al nuovo assetto.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il