BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Agenti di commercio e tasse 2010: sono troppo alte

Critiche e richieste di nuovi provvedimenti di revisione per gli agenti di commercio



Agenti di commercio in mobilitazione per porre l’attenzione su una categoria di lavoratori che, a fronte di tutele sociali minime, addirittura a volte quasi inesistenti, sono oppressi da una tassazione che arriva al 60% e da una normativa fiscale a loro carico che non è rispondente alla loro realtà lavorativa.

Decisamente critica, dunque, la posizione della posizione della FNAARC, la Federazione Nazionale Associazioni Agenti e Rappresentanti di Commercio che, per voce del suo Presidente, Adalberto Corsi, ha fatto il punto su una situazione difficile che, tra l’altro, si è fatta ancora più aspra con i provvedimenti di blocco del traffico che penalizzano una categoria che quando lavora non ha orario e non conosce domenica.

Per questo il presidente della Federazione Nazionale Associazioni Agenti e Rappresentanti di Commercio di Torino, Gino Mattiolo, ha chiesto apertamente che a favore degli agenti di commercio, in concomitanza con le giornate di blocco del traffico, vengano concesse delle deroghe in modo che la loro attività, oltre che essere già messa sotto pressione dal fisco, non risulti essere penalizzata anche dalle misure antismog.

Richieste di nuovi provvedimenti anche per quanto riguarda gli studi di settore da parte degli agenti di commercio che auspicano una revisione al ribasso in modo da evitare che per le nuove generazioni sia difficile entrare a far parte di questo mondo lavorativo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il