BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Detrazione fiscale Asilo Nido dichiarazione dei redditi 2010: come fare e di quanto è possibile

Rette per gli asili troppo alte e detrazioni troppo basse. La situazione



Le famiglie italiane possono portare in detrazione nella dichiarazione dei redditi, dall’imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef), il 19% su un massimale di spesa pari a 632 euro all’anno per le spese dell’asilo nido di ogni figlio.

Si tratterebbe di una cifra pari a 120,08 euro, che servirebbe, quindi, ad alzare il tetto massimo della detrazione in modo da agevolare le famiglie che fanno sempre più fatica a far quadrare il bilancio. A differenza di altri paesi europei, nella nostra Italia, secondo quanto emerge da un’indagine di Altroconsumo, è difficile trovare posti liberi negli asili e quando ci si riesce i costi sono decisamente elevati.

Il disagio diffuso tocca, dunque, sia la carenza di posti disponibili, sia il costo troppo elevato che spinge molte neo mamme a neanche provare a cercare un posto in un nido per il proprio figlio. Il 44% delle mamme intervistate ha spiegato come la retta del nido incida particolarmente sul bilancio familiare da causare sofferenza dal punto di vista economico.

La percentuale sale al 53%, quando consideriamo le mamme dell'inchiesta che hanno dovuto ripiegare sull'asilo privato perché non hanno trovato posto in quello pubblico. Insomma, il tenore di vita ne risente. Il 33% delle mamme che non hanno mandato il figlio al nido avrebbe voluto farlo: l'8% afferma di averci provato, ma di non avere trovato posti disponibili, il 19% di non avere neanche tentato di farlo, perché sapeva che sarebbe costato troppo.

E sono questi i nodi da sciogliere per un welfare che vuole affrontare il disagio delle famiglie: aumentare l'offerta e ridurre i costi di un servizio, che deve essere accessibile mantenendo la qualità. Quest'ultima non dovrebbe essere immolata sull'altare del risparmio.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il