BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Giochi online: il business cresce in Italia, ma problemi per giovanissimi

Sempre più giovani catturati dai giochi online. Le truffe



Il gioco d’azzardo sembra far gola ai giovanissimi di Italia. Così, mentre cresce il business dei giochi online, crescono anche i rischi per i più giovani che li provano. Quella dei giochi online è una passione che cresce per gli italiani sia giovani che meno: nel 2009 è più che raddoppiata la percentuale dei giochi pubblici raccolti online, passando dal 3,1% del 2008 al 6,8% dello scorso anno.

In termini assoluti la raccolta a distanza è stata pari a 3,8 miliardi di euro con un incremento del 153,7% rispetto al 2008. I dati, che arrivano dall'Amministrazione autonoma monopoli di Stato, evidenziano che nel 2009 le raccolte sportive sono arrivate a 1,2 miliardi di euro con una crescita del 14,2% rispetto al 2008. La quota di scommesse sportive giocate online rispetto a quelle giocate tradizionalmente, in media, si è attestata al 30,3% contro il 27,4% del 2008.

Nel 2009, inoltre, la raccolta giochi ha raggiunto i 54,4 miliardi di euro con un incremento, rispetto al 2008, di 6,9 miliardi (+14,4%) e dai primi dati che arrivano, relativi al 2010, c'è la conferma del trend positivo: a gennaio la raccolta è stata pari a 5,2 miliardi di euro con un incremento del 15,5% rispetto al 2009.

Andrea Rossi, Capo Compartimento Polizia Comunicazione di Roma, spiega: “Il controllo delle Rete è difficilissimo, non esiste un soggetto fisico a cui si può fare riferimento. Per attirare i giovani nel vortice virtuale del gioco viene utilizzato soprattutto il sistema dello 'spamming', il più diffuso online che è usato in particolare per le pubblicità, ma non è affatto sicuro, dato che proprio da questo sistema si possono ottenere dati sensibili di caselle di posta elettronica personali.

Con uno specchietto per le allodole, magari di un bonus di 20 o 30 euro, i giovani vengono attirati nella rete del gioco dal quale non riescono ad uscire e finiscono per perdere anche grandi somme. Ed è difficile scoprire chi ci sia dall’altra parte. I giochi d'azzardo più diffusi sul web sono il poker e il casinò, quelli di cui tutti conoscono regole e meccanismi. E i giocatori che incappano in siti e giochi illegali non sporgono denuncia, il più delle volte, perché si vergognano di essere caduti in una truffa”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il