BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Incentivi scooter,mobili,elettrodomestici,macchinari dal 15 aprile 2010.Come fare richiesta

Oggi in Congislio dei Ministri il decreto per i nuovi incentivi fiscali. Cosa prevede



Si discute oggi in Consiglio dei ministri il decreto per i nuovi incentivi fiscali. Cinque articoli in tutto e tre le macro aree interessate: sicurezza sul lavoro, mobilità sostenibile e sistema casa.

I numeri parlano di 85 milioni di euro per le abitazioni ad alta efficienza energetica, 58 milioni per l'acquisto dei mobili della cucina, 50 milioni per gli elettrodomestici, 35 milioni per le gru edili e 18 milioni per i trattori, 12 milioni, invece, sono previsti per gli eco-scooter, 10 milioni per i motori nautica, 13 milioni per i rimorchi, 10 milioni per i motori ad alta efficienza energetica, uno sconto del 10% del costo e nel limite massimo di singolo contributo pari a 1.000 euro, per la sostituzione dei mobili per cucina con cucine componibili ed elettrodomestici ad alta efficienza.

Il ‘Fondo per incentivi e sostegno a settori in crisi’, che sosterrà le nuove misure, varrà 300 milioni, di cui 200 milioni sono indicati nel decreto in esame al Cdm e gli altri cento a integrazione. Il grosso delle risorse sarà ricavato dai proventi della lotta all'evasione sia internazionale che interna, da cui dovranno arrivare i 200 milioni che serviranno a finanziare gli incentivi.

Entrando più nel dettaglio delle proposte in esame oggi, previsti fino a 1.000 euro per chi acquista una cucina nuova, se, invece, si sceglie di sostituire un singolo elettrodomestico, saranno diversi sconti previsti, a patto che si tratti di acquisti di elettrodomestici ad alta efficienza energetica e dotati delle moderne misure di sicurezza.

Sconto del 20% previsto per le lavastoviglie, fino ad un massimo di 130 euro, e per la cappa elettrica, fino ad un massimo di 500 euro, 20% di sconto anche per i forni elettrici e i piani cottura il fino a 80 euro. Fino a 1.500 previsti, invece, per chi compra una moto elettrica e ne rottama una inquinante. Se, infatti, si cambia il vecchio due-ruote (euro 0 o euro 1) con un motociclo fino a 400 cc di cilindrata e cioè con potenza non superiore a 70 kw nuovo di categoria euro 3 si potrà ottenere uno sconto per il 10% del costo e nel limite massimo di singolo contributo pari a 750 euro.

Questo sconto raddoppia nel caso si decida di acquistare un motociclo dotato di alimentazione elettrica doppia o esclusiva: vale il 20% sino ad un massimo di 1.500 euro. Incentivi, invece, che arriveranno a toccare i a 7.000 euro per l'acquisto di eco-case, che assicureranno un risparmio consistente di energia. La norma prevede un contributo pari a 83 euro per metro quadrato di superficie utile (con un massimo di 5.000 euro) per immobili che garantiscono un risparmio di energia del 30% rispetto ad alcuni valori standard.

Lo sconto arriva poi a 116 euro al metro quadrato fino ad un tetto di 7.000 euro se i consumi energetici migliorano del 50%. La richiesta per ottenere tali incentivi avviene tramite prenotazione per posta. I contributi entreranno in vigore il 15 aprile e saranno disponibili fino al 31 dicembre 2010 e fino a esaurimento delle risorse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il