Prestiti alle Pmi con il Fondo italiano di investimento: come funziona

Un nuovo Fondo a sostegno delle Pmi. Cosa prevede. Le novità



Si chiama Fondo italiano di investimento e nasce per rafforzare il patrimonio delle piccole e medie imprese italiane. La presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, ha spiegato che questo nuovo Fondo è destinato potenzialmente “a 15mila aziende sparse nel territorio, delle quali il 70% appartiene al settore manifatturiero. Non è uno strumento per salvare le imprese in crisi, ma è stato creato per affiancare le imprese, aiutarle a diventare più forti e ad affrontare le sfide”.

“Non è un nuovo sostegno per imprese in crisi: l’ottica è quella della rinascita”, ha sottolineato anche il neo presidente, Marco Vitale, che ritiene possibile concludere i primi investimenti già entro l’estate prossima.

Il Fondo italiano di investimento è nato da un’idea dell'Associazione degli Industriali, sviluppata in collaborazione con l'Abi, la Cassa Depositi e Prestiti e le banche Monte dei Paschi di Siena, Unicredi e Intesa SanPaolo e la società avrà sede a Milano. Il ministro dell’Economia, Giulia Tremonti, ha, infatti, spiegato come la collaborazione tra pubblico e privato sia una cosa molto importante e che “i responsabili del nuovo fondo italiano di investimento dovranno anche dialogare con le varie finanziarie regionali”.

 Il Fondo prevede una dotazione iniziale di circa un miliardo di euro e punta ad investire in aziende con un fatturato compreso fra i 10 e i 100 milioni di euro, avrà una durata complessiva fino a 15 anni, di cui cinque per la fase d'investimento e sette per quella di disinvestimento. “Non investiremo nelle aziende, ma investiremo negli imprenditori”, ha precisato il nuovo amministratore delegato del Fondo, Gabriele Cappellini.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il