BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Comprare vestiti e abbigliamento online: Zara e Coin pronte con il proprio e-commerce su Internet

Coin vendite online con il nuovo progetto Upim pop.com. Come funzionerà



Il commercio online sta crescendo. A testimoniarlo numeri e dati che lo danno settore vincente attualmente sostenuti dalle stime che parlano di una decisa volata futura. A conferma di tutto ciò il progetto di due grandi catene di abbigliamento internazionali, Coin e Zara, che in tutto il mondo attirano milioni di clienti. In cosa consiste questa novità di vendita dei capi di abbigliamento online?

Si chiama ‘progetto Upim’ e nasce dall’iniziativa di Coin a coinvolgere i negozi Upim e Ovs e che nasce per sfidare le potenti catene rivali H&M e Zara per la vendita sul canale di massima distribuzione attuale: Internet. L’idea sarà nota come ‘Upim pop.com’, dove dunque  Upim resta ma scritta con un colore diverso e nell’intera formula riporterà al mondo digitale.

Il gruppo veneto aprirà una trentina di Upim pop.com, 2 mila metri quadri dove si troverà di tutto, dalla felpa al computer, al libro. Scopo dell’iniziativa è trasformare i vecchi grandi magazzini Upim “in empori di città dove il consumatore trova i marchi più venduti. Non solo dell’abbigliamento: ci sarà anche una libreria, come Mondadori o Feltrinelli, un negozio di articoli sportivi e uno di elettronica di consumo”, spiega entusiasta Stefano Beraldo, l’amministratore delegato.

I progetti per il futuro mirano a coinvolgere, in seguito, anche Cisalfa, Decathlon e Darty. Questa novità è l’ennesimo traguardo recente di Coin che, negli ultimi quattro anni, ha raddoppiato i suoi punti vendita portandoli a 400. Beraldo dice: “Dei negozi Upim 60 diventeranno Ovs, 13 resteranno Coin, alcuni li vendiamo e una trentina diventano Upim pop-com. In questi empori ci saranno i grandi negozi specializzati, in formato ridotto”. I primi quattro dovrebbero aprire in settembre, a Milano e Roma.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il