BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Crisi 2010: calano le vendite nei supermercati e nel commercio. Aumenta disoccupazione

Calano vendite e acquisti e il settore occupazionale è in forte crisi. La situazione



Gli esperti continuano a ripetere che la crisi finanziaria che ha fortemente colpito il mondo sta passando e che la ripresa, seppur lenta, inizia a vedersi. Eppure gli effetti negativi continuano a farsi sentire: aumentano i disoccupati in Italia, calano vendite e acquisti di ogni generi, dai superati al commercio.

Gli ultimi dati evidenziano nell'ultimo trimestre (novembre 2009-gennaio 2010) una flessione dello 0,2% rispetto ai tre mesi precedenti nelle vendite al dettaglio e, nello stesso periodo, le vendite di prodotti alimentari sono diminuite dello 0,4%, diminuite anche quelle di prodotti non alimentari.

Male anche per le imprese operanti su piccole superfici che hanno registrato variazioni negative tanto per le vendite di prodotti alimentari (-3,1%) che per quelle di prodotti non alimentari (-2%). A gennaio 2010 tutte le tipologie di imprese della grande distribuzione hanno segnato variazioni tendenziali negative.

La flessione più ampia ha riguardato gli esercizi non specializzati a prevalenza non alimentare (-4,2%), mentre la diminuzione più contenuta è quella relativa agli esercizi specializzati (-2,1%). Sempre a gennaio 2010, le imprese al dettaglio hanno dichiarato, in media, 26,2 giorni di apertura, gli esercizi della grande distribuzione sono rimasti aperti, in media, per 27,3 giorni e le imprese operanti su piccole superfici per 25,5.

Rispetto allo stesso mese del 2009 vi è stata una diminuzione di 0,2 giorni di apertura sia per le imprese della grande distribuzione, sia per le imprese operanti su piccole superfici. Mentre per quanto riguarda i settori, l flessioni più marcate hanno toccato i gruppi dotazioni per l'informatica, le telecomunicazioni e la telefonia e prodotti farmaceutici.

Diminuzioni contenute per i gruppi foto-ottica e pellicole, giocattoli, sport e campeggio. Brutte notizie anche dal fronte occupazionale: gli occupati nel 2009 sono diminuiti in media di 380mila unità rispetto alla media 2008.

A rilevarlo è stato l’Istat, che sottolinea come si tratti del primo calo annuale dal 1995. Gli altri dati parlano di un tasso di disoccupazione medio salito al 7,8% dal 6,8% della media del 2008 mentre i senza lavoro hanno raggiunto quota 2,145 milioni di unità, mentre il tasso disoccupazione nel IV trimestre 2009 è salito all'8,6%, il livello più alto dal 2001.

 

Disoccupati 2016: assegno, indennità, agevolazioni. Debutta il nuovo assegno di disoccupazione nel 2016, vediamo quali sono le caratteristiche, a chi è rivolto e come funziona

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il