BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pubblicità su Facebook: come fare? Nuove regole da rispettare

Dopo nuova interfaccia e applicazioni, Facebook presenta novità per la pubblicità



Facebook spopola, registra più di 400 milioni di utenti in tutto il mondo, supera l’incontrastato leader Google e pone ore nuove regole. Dopo aver, infatti, rinnovato interfaccia, applicazioni e servizi, le novità arrivano in ambito pubblicitario.

Il sito, infatti, imporrà restrizioni e novità ai propri inserzionisti con lo scopo di migliorare la qualità dell'advertising e degli annunci che compaiono sulle bacheche degli utenti e sarà vietato, d'ora in poi, citare dati relativi all'utente se non pertinente all'annuncio. “La qualità delle pubblicità è importante per noi ed intraprenderemo sempre i passi necessari per assicurare alle persone su Facebook il meglio dell'advertising”: così Annie Ta, portavoce Facebook.

Tutto questo per aumentare la qualità dei contenuti e non creare problemi agli utenti, a volte colpiti e violati nella loro privacy. Facebook, infatti, si prefigge un criterio di coerenza da seguire nell’eventuale pubblicazione di una pubblicità o di un’offerta, per cui se questa risulta per definizione non rilevante e pertinente ad un determinato profilo, non può andare contro le politiche sulla privacy e sulla protezione dei dati.

Gli amministratori del fortunatissimo social network vogliono essenzialmente ‘che tutto, sulle bacheche dei suoi 400 milioni di utenti, sia pertinente. Per raggiungere lo scopo occorre regolamentare anche gli spazi promozionali, oltre che la ricerca (già fatto), le applicazioni (già fatto), le fans page (già fatto) ed i gruppi (c'è ancora molto da fare)’.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il