BusinessOnline - Il portale per i decision maker








730 2010 presentazione oggi al via: chi lo può fare, date scadenza, detrazioni

Novità 730 2010 da oggi disponibili



Online sul sito dell’Agenzia delle Entrate, con molte novità che vanno ad arricchire, ma anche a facilitarne la compilazione, il nuovo modello 730 2010 è disponibile a partire da oggi con ulteriori chiarimenti su chi, come e quando presentarlo.

Il modello 730 2010 è destinato ai lavoratori dipendenti, pensionati e le tipologie di contribuenti come lavoratori a tempo determinato, chi percepisce redditi di collaborazione coordinata e continuativa, i soci di cooperative, i lavoratori socialmente utili e il personale della scuola a tempo determinato, se il contratto si estende per durata almeno da settembre 2009 a giugno 2010.

Il nuovo modello non è valido, invece, per i contribuenti che sono tenuti a presentare anche una dichiarazione Iva o Irap o il 770 per i sostituti d'imposta (datori di lavoro o enti pensionistici), per chi presenta la dichiarazione per conto del contribuente deceduto, per chi non era residente in Italia nel 2009, per chi possiede solo reddito da lavoro dipendente ma il suo datore di lavoro non ha l’obbligo di effettuare ritenute, come, per esempio, chi ha colf o badanti.

Per presentare il modello 730 ci si può rivolgere direttamente al proprio datore di lavoro o ente pensionistico o al Caf o a un professionista abilitato e, se si sceglie l'intermediario, il 730 deve essere accompagnato dalla documentazione necessaria a verificare i dati dichiarati, come scontrini e ricevute.

Le novità previste dal modello 730 2010 prevedono il pagamento rateizzato del saldo e del primo acconto dell'Irpef e delle addizionali regionali e comunali. Chi ha goduto a novembre del differimento del 20% dell'acconto Irpef previsto dalle norme anticrisi dovrà colmare un saldo più pesante, mentre chi a novembre non ha scelto questa strada e ha compensato la somma pagata in eccesso con il modello F24, deve necessariamente indicare nel 730 la cifra utilizzata in compensazione. Per i coniugi che presentano la dichiarazione congiunta, devono farlo separatamente.

L’altra novità prevista riguarda le informazioni da comunicare online su importi da trattenere o da rimborsare. Si allarga, infatti, la platea che può ricevere telematicamente i risultati contabili delle dichiarazioni contenuti nel modello 730-4.

Il passaggio telematico delle informazioni, che partono da Caf e professionisti verso l'Agenzia delle Entrate, termina ai sostituti d'imposta consentendo un più rapido riscontro delle somme da trattenere o da rimborsare direttamente nelle buste paga dei propri dipendenti o nelle pensioni. I termini per la presentazione sono il 30 aprile per chi consegna al datore di lavoro o all'ente e il 31 maggio per chi sceglie il Caf o il professionista.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il