BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Volvo venduta ai cinesi: una sfida nuova per i manager di Pechino. La prima di molte altre future?

Ford vende Volvo ai cinesi. I nuovi progetti



Ford vende Volvo ai cinesi: la casa americana l'acquisì nel 1999 per 6,45 miliardi di dollari e ora la rivende alla Geely per 1,8, circa 1,3 miliardi di euro. Ciò che è certo è che si tratta di una e vera proprio sfida nuova nel mercato dell’auto perchè per la prima volta i cinesi comprano una società molto più grande e famosa delle loro e dovranno gestire migliaia di persone in Europa.

Ma questo, secondo alcune indiscrezioni, sembra sia solo la prima di molte alte acquisizioni, visto che si vocifera anche dell’acquisto di altre società. I cinesi daranno vita ad una fabbrica Volvo a Pechino e utilizzeranno il know how tecnologico e la loro rete commerciale per diffondere il proprio mercato anche in Occidente.

La Geely ha iniziato a produrre auto relativamente recentemente, nel 1998, ma è la principale società automobilistica privata cinese, il cui gruppo è vale 2,05 miliardi di dollari e dà lavoro a 12.000 dipendenti, con una capacità produttiva di 300.000 veicoli l’anno. Volvo, invece, sin dai suoi esordi è stata simbolo di sicurezza ed efficienza capace di garantire ai propri clienti prestazioni e confort, tanto che nel 1959 fu la prima casa ad introdurre le prime cinture a tre punti al mondo e da allora la sua crescita e le sue novità nel campo dell’innovazione non si sono mai fatte attendere.

Il momento di crisi, come del resto ogni comparto colpito, è arrivato nel corso del 2009 quando la casa ha  visto scendere ancora le vendite a 334.808 vetture (-11%). Nonostante la cessione del marchio, Ford, in un primo momento, continuerà a produrre le Volvo S40 e S80 in Cina.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il