BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Guadagnare con Internet: gli uomini più ricchi del web. La classifica

I ricchi del web. La classifica di Forbes



Internet la nuova frontiera del guadagno: addio care vecchi carriere che anno dopo ano portavano sul trono di aziende e società in grado di garantire uno stipendio da paperoni. Oggi il futuro è nelle mani del web e a dimostrazione di questa nuova tendenza ci sono i recenti successi di social netwok o motori di ricerca che stanno fruttando milioni e milioni.

L’autorevole Forbes ha stilato una classifica degli uomini più ricchi del web e ne risulta che primo e secondo posto sono occupati da Larry Page (37 anni) e Sergey Brin (36 anni), fondatori di Google, entrambi con un patrimonio di 17,5 miliardi di dollari ciascuno. Terzo gradino del podio per Jeff Bezos, 46enne americano, fondatore di Amazon, con 12,3 miliardi di dollari.

Quarto posto per Eric Schmidt, sempre di Google, con 6,3 miliardi di dollari, seguito da Masayoshi Son (52), presidente del colosso giapponese dei media e delle telecomunicazioni SoftBank, con 5,9 miliardi di dollari. Al sesto posto troviamo l'americano Pierre Omidyar, 42 anni, fondatore di eBay, con un patrimonio di 5,2 miliardi di dollari, seguito dal giapponese Hiroshi Mikitani e da Charles Schwab (72 anni).

Nona posizione per il prodigio Mark Zuckerberg fondatore dell’ormai mitico Facebook, che vanta un patrimonio di 4 miliardi di dollari. Al decimo posto si piazza, infine, Ma Huateng (38) capo di Tencent, il gigante cinese del networking sociale e dell'instant messaging. I dieci posti della classifica sono quelli che vedono protagonisti i personaggi con un patrimonio decisamente elevato, ma sono certo gli unici ad essersi arricchiti con gli affari in rete.

Inoltrandoci, infatti, in questo vasto mondo, a far compagnia ai paperoni della top ten troviamo anche i fondatori di Yahoo, David Filo (43) e Jerry Yang (41) con 1,4 e 1,3 miliardi e Stephen Case (51 anni), cofondatore di Aol con un patrimonio di 1,1 miliardi di dollari.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il