BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Rimborso Iva assolta in altri Stati Ue: domande online e tempi più brevi per liquidazione

Acquistare all'estero e ottenere il rimborso Iva. La nuova procedura



Se si è in altri Stato dell’Ue e si effettuano acquisti cambiano modalità e termini per la gestione delle domande di rimborso dell’Iva. La novità consiste nel fatto che dovranno essere compilate online e le liquidità si otterranno in tempi più brevi. Addio, dunque, vecchie e lunghe pratiche burocratiche.

L’invio delle domande dovra quindi avvenire in maniera esclusivamente telematica direttamente all'Agenzia delle Entrate entro il 30 settembre dell'anno successivo a quello per cui si chiede il rimborso.

Applicati i dovuti controlli, l'Agenzia inoltrerà entro 15 giorni l'istanza di rimborso allo Stato membro dove è stato effettuato l'acquisto e entro circa 4 mesi (invece dei 6 del sistema precedente), l'amministrazione estera comunicherà direttamente al contribuente l'esito della richiesta di rimborso.

Se la risposta è positiva, erogherà la somma spettante entro 10 giorni dalla comunicazione. Gli operatori italiani potranno richiedere il rimborso per acquisti in altri Paesi Ue attraverso i canali online dell'Agenzia, Entratel e Fisconline o presso intermediari abilitati.

Gli operatori di altri Paesi Ue possono, invece, richiedere il rimborso per gli acquisti effettuati in Italia direttamente alla propria Amministrazione finanziaria, che inoltrerà poi la domanda all'Agenzia delle Entrate italiana.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il