BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tariffe minime per servizi dei professionisti decise dal Governo: è polemica

Reintrodurre le tariffe minime per i professioniti. La polemica



Il ministro della Giustizia, Angelino Alfano, propone di reintrodurre le tariffe minime, abolite dal decreto Bersani, ed è polemica da parte di Adiconsum, Adusbef e Federconsumatori. Obiettivo della proposta del ministro è quello di tutelare i piccoli professionisti.

A tal fine dovrebbero essere reintrodotti i tariffari minimi per gli ordini professionali introdotte quota-lite, che garantiscono libero mercato nelle professioni. Federconsumatori e Adusbef sono convinte che le liberalizzazioni consentono maggiore competitività, più concorrenza, inserimento di nuove generazioni professionali e minori costi, a beneficio dei cittadini, mentre Alfano sostiene, invece, la necessità di garantire “prestazioni efficaci e tariffe semplici, eque e trasparenti, mediante regole moderne, al passo con la globalizzazione dei mercati che prevedono anche l'eliminazione di questa misura punitiva”.

Il rischio, però, cui si potrebbe andare incontro è quello che le prestazioni di avvocati, architetti ed ingegneri diventino più salate. La reintroduzione delle tariffe minime, infatti, andrebbe solo ad agevolare chi già nel settore ha già una posizione importante e salda sul mercato, rischiando di tagliar fuori le nuove leve che invece con l’abolizione delle tariffe minime in questi anni sono riuscite ad acquisire clienti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il