BusinessOnline - Il portale per i decision maker








British Airways e Iberia si fondono: cosa cambierà?

Accordo firmato tra British Airways e Iberia. Cosa prevde. Le altre novità



Grandi novità nei cieli del mondo. L’inglese British Airways  e la compagnia aerea spagnola Iberia hanno firmato l'accordo per la fusione delle due compagnie che entro la fine del 2010 darà vita al vettore aereo europeo più grande. Si chiamerà International Airlines Group e avrà sede a Londra.

Secondo le prime stime, il nuovo accordo permetterà alle due compagnie risparmi per 400 milioni di euro, con benefici sia per gli azionisti che per il personale e i passeggeri. Le due compagnie, come tende a precisare Iberia, manterranno i loro marchi e sarà quotata in Borsa. British Airway deterrà il 55% e Iberia il restante 45 dell'azionariato di IAG, e dovrebbe contare s una flotta di 408 velivoli e un traffico stimato in 58 milioni di passeggeri.

Nonostante i buoni propositi dei due vettori per la loro collaborazione e i vantaggi economici che ne deriveranno, l’accordo sottolinea anche la possibilità per Iberia di ritirarsi dall'accordo se la compagnia britannica non riuscirà a risolvere il problema del deficit del proprio fondo pensionistico.

“La nuova compagnia offrirà ai clienti la possibilità di usufruire di una rete più ampia”, spiega Willie Walsh, direttore esecutivo della compagnia britannica. E per il suo omologo dell’Iberia, Antonio Vasquez, “si tratta di un passo importante nel processo di creazione di una delle più grandi compagnie aeree del mondo e sarà meglio equipaggiata per competere con le altre grandi compagnie”.

Ma le fusioni del mondo aereo toccano anche altre due importanti compagnie dall’altra parte dell’oceano. Si tratta della United Airlines e US Airways Group che sarebbero in trattative per un'eventuale fusione. Ad annunciarlo è l’autorevole New York Times, che riportando notizie di persone vicine ai costruttori, ha spiegato che se questo accordo dovesse andare in porto, la Delta Air Lines Inc. (questo il nome del vettore che nascerebbe dalla fusione) diventerà la più grande compagnia aerea del mondo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il