BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Incentivi 2010: come funzionano. Lo sconto lo si ottiene subito. Numero verde per ogni domanda

Partono da domani i nuovi sconti previsti dagli incentivi 2010. Come ottenerli



Al via da domani i nuovi sconti previsti dal decreto incentivi 2010 che riguarderà l'acquisto di mobili da cucina, elettrodomestici da incasso ad alta efficienza energetica, motocicli euro 3 o elettrici, eco-case, trattori, gru per l'edilizia, rimorchi e motoscafi. I cittadini e le imprese potranno acquistare i beni con gli incentivi d domani 15 aprile. 

Al fine di riuscire ad ottenere lo sconto, innanzitutto bisognerà accertarsi che ogni esercizio commerciale si sia registrato all'elenco del ministero dello Sviluppo economico. Per registrarsi basterà contattare il call center di Poste Italiane al numero verde 800-556.670 e successivamente ad ogni negozio o azienda verrà assegnato un codice di quattro cifre associato ad una partita Iva e si potrà dare il via agli sconti da praticare a chiunque li richieda.

Nel momento in cui un cliente si rivolge al commerciante per l’incentivo sul prodotto stesso, il commerciante dovrà telefonare al call center per fornire il codice di registrazione del negozio, il nominativo del cliente e il suo codice fiscale e immediatamente l'operatore di Poste Italiane verificherà la disponibilità dei fondi per concedere così lo sconto, e le informazioni relative al cliente, dal reddito ad altre eventuali richieste di incentivo.

Se i controlli hanno esito positivo, il consumatore pagherà immediatamente il prezzo scontato del prodotto e il rivenditore si limiterà a fotocopiare scontrino fiscale, carta d'identità e tutta la documentazione della vendita effettuata dal cliente in modo da poter ottenere dopo il rimborso.

Completate le pratiche dell'istruttoria, il cliente potrà acquistare il bene desiderato ottenendo uno sconto prestabilito sul prezzo di acquisto e sarà poi Poste Italiane a provvedere a rimborsare il rivenditore o il costruttore liquidando le somme con bonifico o postagiro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il