BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Finanziamenti per fotovoltaico bloccati con incentivi: a rischio investimenti e posti di lavoro

Fotovoltaico bloccato in Italia. motivi e conseguenza



Il fotovoltaico in Italia continua a rimanere fermo, nonostante progetti e potenzialità spiegate. L’ultima difficoltà arriva dal blocco dei finanziamenti destinati al settore, che minacciano migliaia di posti lavoro e sviluppo del mercato.

La Corte Costituzionale ha, infatti, giudicato incostituzionali alcune parti delle leggi regionali sulle rinnovabili della Puglia e della Calabria, portando così alla sospensione di finanziamenti da parte di molte banche e mettendo a rischio investimenti per milioni di euro.

“In Puglia le banche hanno già da qualche settimana sospeso le pratiche di finanziamento per quei progetti per i quali era prevista solamente la denuncia di inizio attività (Dia)”, rende noto l'Anie (la federazione confindustriale dell'industria elettrica ed elettronica). Altri motivi del blocco sono l'incertezza sui futuri incentivi e il fatto che non ci siano ancora le linee guida nazionali sugli impianti fotovoltaici attese dal 2003.

Ma la stessa Anie chiede un intervento tempestivo al Governo in modo tale da poter raggiungere gli obiettivi iniziali, ribadendo che il fotovoltaico in Italia potrebbe contribuire per il 5% alla domanda di energia elettrica nazionale e che l'industria di riferimento ha già pianificato per il 2010 oltre 2,5 miliardi di euro di investimenti, portando così alla creazione di almeno 3mila nuovi posti di lavoro.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il