BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pagare all'Inps online dal conto corrente si può fare per riscatti,congiunzioni,contributi volontari

Pagare l'Inpps via web. Come fare



Pagare l’Inps via web da oggi si può. Dal prossimo 31 maggio, infatti, entrerà in vigore il nuovo servizio di pagamento (RID, rapporto interbancario diretto) che sarà a disposizione dei circa 160mila cittadini assicurati Inps che pagano riscatti a vario titolo, compreso il riscatto della laurea, che hanno in corso una ricongiunzione, che devono recuperare un periodo passato di lavoro con una rendita vitalizia o che versano contributi volontari. Tutto in via telematica.

Per usufruire del nuovo canale, bisognerà aspettare dall’Inps le lettere che annunciano la novità. Insieme al testo della comunicazione, i contribuenti riceveranno il modello RID che dovranno compilare e presentare alla propria banca per autorizzare l’addebito nel caso in cui decidessero di usare il nuovo canale di pagamento.

Chi non vorrà servirsi del nuovo servizio, potrà continuare ad effettuare i pagamenti dovuto o per via telematica sul sito dell’Inps o tramite un bollettino che l’Istituto nazionale di Previdenza sociale invia al domicilio dell’interessato. Nel momento in cui il contribuente riceverà da parte della banca l’autorizzazione a effettuare gli addebiti sul conto corrente, l’Inps provvederà a comunicare la data d’inizio del servizio e gli importi relativi all’anno in corso.

All’inizio di ogni anno, poi, sarà inviata a chi aderisce al sistema una comunicazione relativa agli importi aggiornati per l’anno solare e la certificazione utile ai fini fiscali. E’ bene ricordare che l’addebito potrà essere revocato quando lo si desideri senza osservare clausole particolari.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il