BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Paypal in continua crescita e Visa entra nei sistemi di pagamento online con CyberSource

La sfida dei sistemi di pagamento online: Visa contro Paypal



Il sistema di pagamenti PayPal cresce, sta diventando uno dei sistemi di pagamento preferiti da chi effettua acquisti ondine. Qualche anno fa si era già talmente evoluto da divenire un vero e proprio istituto bancario, con sede in Lussemburgo, consentendo alla compagnia di migliorare il servizio offerto ai suoi 35 milioni di conti europei e di aumentare il numero dei negozi online dove gli utenti possono fare acquisti con PayPal.

“La nostra aspirazione è che PayPal sia offerto come metodo di pagamento su tutti i siti di ecommerce in Europa”, ha spiegato Brent Bellm, direttore di PayPal in Europa. Per riuscire a contrastare la continua crescita di PayPal ed altre compagnie, Visa ha concluso l’acquisizione della compagnia CyberSource per un valore di due miliardi di euro.

 Il motivo? Piuttosto semplice: CyberSource è leader nella gestione di circa il 25% di tutto l'ammontare delle transazioni ecommerce negli Stati Uniti e vanta tra i maggiori clienti British Airways, Facebook, Google, Home Depot e altre piccole attività.

Obiettivo della fusione tra Visa e Cybersource è sostenere i venditori nell’incrementare le proprie entrate, minimizzando al tempo stesso le perdite monetarie risultato di frodi. Come, però, ha ribadito Joseph Saunders, Presidente e CEO Visa, l’acquisizione di CyberSource altro non è stata che una strategia per sfidare PayPal ed altre compagnie.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il