BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pmi in crisi in Italia e il romanzo "Storia della mia gente":intervista all'autore dopo le polemiche

Il nuovo libro di Nesi sulla condizione attuale delle Pmi italiane



Antielitario è l’aggettivo che gli è stato attribuito, fra le mille polmiche scatenate, ma il suo libro racconta solo la verità, e cioè che “l'intera industria manifatturiera italiana è stata lasciata in balia dell'invasione dei prodotti cinesi dalla negligenza e dall'incuria dei nostri politici, impegnati ormai da 15 anni solo ad accapigliarsi intorno alle titaniche questioni penali e personali di Berlusconi”.

Lui è lo scrittore Edoardo Nesi che nel suo romanzo ‘Storia della mia gente’ racconta dell'illusione perduta del benessere diffuso in Italia. E ne analizza, sottolineandoli, i successi della piccola industria di provincia, a volte capitanata da personaggi incolti ma pronti a lottare per raggiungere una propria crescita e realizzazione, e i successivi motivi che hanno portato alla crisi delle Pmi italiane.

Nel complesso quadro del periodo della forte crisi finanziaria globale, ai posti di comando si susseguono figure d'economisti che, forti della loro a volte dubbia intelligenza politica e capacità di gestione, non hanno saputo reggere il confronto con la globalizzazione.

Proponendosi a metà strada tra il romanzo e il saggio, l'autobiografia di Nesi, ambientata nella sua Prato invasa dai cinesi, racconta la disillusione e il senso di smarrimento di una generazione che, come mai forse era accaduto, sarà destinata a vivere in condizioni di maggiore povertà rispetto al tempo dei loro genitori.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il