BusinessOnline - Il portale per i decision maker








730 e Unico 2010: detrazioni e sconti mutuo, bonus energia, arredo, medicinali, Irpef. Novità

Novità in materia di sconti e detrazioni per chi compila il 730 2010 e il modello Unico



Novità in materia di sconti e detrazioni per chi appresta alla compilazione del modello 730 2010 o Unico 2010 per la dichiarazione dei redditi 2009. Entrambe i modelli forniscono istruzioni dettagliate per la loro compilazione.

Il 730 è compilabile online o in forma cartacea, mentre unico solo via telematica e prevedono una detrazione del 20% per le spese relative al 2009 volte all’acquisto di mobili ed elettrodomestici (ma questi ultimi di classe energetica non inferiore ad A+); una detrazione del 20% per la sostituzione di frigoriferi e freezer e per l’acquisto di motori a elevata efficienza e di variatori di velocità; una detrazione del 20% per le spese relative ad apparecchi tv e computer destinati all’uso in immobili sottoposti a lavori di ristrutturazione; una detrazione del 19% per le spese di autoaggiornamento e formazione sostenute dai docenti; e una detrazione del 19% per le spese di iscrizione dei figli in un asilo nido.

Prevista, inoltre, una detrazione Irpef del 20% per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici anche se il contribuente li ha comprati prima di aver iniziato a pagare le spese di ristrutturazione dell'abitazione. Per ottenere l'agevolazione, infatti, basta che l'acquisto sia successivo alla data d'inizio dei lavori edilizi, indicata nella comunicazione da inviare.

Inoltre, la detrazione Irpef del 20% si può calcolare tenendo conto anche delle spese di trasporto e montaggio dei mobili e degli elettrodomestici, purché i pagamenti siano stati effettuati tramite bonifico bancario o postale. E’, inoltre, prevista una detrazione sugli interessi passivi pagati per l'acquisto dell'abitazione principale anche se il contratto di mutuo intestato dapprima a un solo coniuge si sostituisca con uno cointestato a entrambi.

Inoltre, sempre in tema di mutui agevolati, la circolare precisa che il diritto alla detrazione degli interessi pagati per il mutuo vale anche se il contribuente, per motivi di lavoro, sposta la sua dimora abituale non proprio nel Comune in cui si trova la sede di lavoro, ma in uno limitrofo.

Ok anche ad una detrazione del 19% sulle spese sostenute per acquistare medicinali omeopatici. La dichiarazione dei redditi deve essere presentata entro il 30 aprile 2010 se il modulo 730 è stato compilato online, mentre per la versione cartacea c’è tempo fino al 31 maggio 2010. Chi, invece, compilerà il modello Unico 2010 dovrà obbligatoriamente trasmettere i suoi dati per via telematica.

. L'offerta di mutui sia a tasso fisso che variabile a Aprile 2016 si fa molto interessante. Grazie alla discesa mese su mese dei prezzi degli immobili nelle grandi città, ma soprattutto nei piccoli centri, e grazie ai tassi praticamente prossimi allo zero oggi accendere un mutuo è estremamente conveniente. In questa analisi abbiamo analizzato le migliori offerte proposte dai principali istituti.

Fisso o variabile? Questo è l'eterno dilemma... In breve in questa particolare fase storica chi ha la possibilità di aprire un mutuo da estinguere in 10 anni quasi sicuramente la scelta del tasso variabile può essere quella più azzeccata, infatti attualmente i tassi sono molto bassi e le prospettive per i prossimi anni non fanno intravedere una loro risalita e poi grazie alla portabilità è sempre possibile, qualora i tassi aumentino, ricontrattare il mutuo con la stessa banca o con un altro istituto al fine di ottenere una proposto di nuovo vantaggiosa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il