BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Azioni o obbligazioni greche:cosa fare con la crisi?Come sapere se si hanno in fondi di investimento

L'andamento del mercato greco. Conviene investire?



La Grecia precipita, l’UE e il FMI si mobilitano per sostenere una situazione allarmante che sembra si stia estendendo anche al Portogallo e all’ex floridissima Spagna. Risultato? I mercati vivono un momento di transizione e una fase piuttosto delicata e incerta per quanto riguarda gli investimenti.

E il consiglio, attuale, per chi avrebbe disposizione liquidità da investire è ancora una volta quello di temporeggiare e tenere i soldi sul conto corrente. “Se, invece, si cerca un minimo di remunerazione, Maila Bozzetto, consulente indipendente e massima esperta di reddito fisso, ritiene che possa essere interessante guardare a titoli di stato di paesi del centro Europa: gli Oat francesi e i TBund tedeschi.

Basti pensare alle emissioni tedesche 2,25% aprile 2015, il 3,5% aprile 2013 e il 3,25% aprile 2014 o a quelle francesi: il 4,5% luglio 2013, il 3% luglio 2014 e il 2,5% gennio 2015. L’unica cosa cui bisogna prestare attenzione, continua la Bozzetto, è l'eventuale rialzo dei tassi”.

E per chi ha investito in titoli greci? In questo caso, considerando la situazione turbolenta del mercato ellenico, se il risparmiatore ha investito solo il 10% del proprio denaro in un prodotto che, per esempio, ha un'esposizione del 5% sulla Grecia, il consiglio per il momento è quello di mantenere il fondo e aspettare perché gli aiuti dell'Ue o dell'Fmi dovrebbero sostenere la situazione.

Se, invece, l’esposizione riguarda una percentuale più alta, allora il consiglio è quello di vendere subito il fondo. Bene, comunque, il settore delle obbligazioni corporate che, all’inizio dell’anno, preoccupavano gli esperti.

S&P, ad esempio, a gennaio aveva detto che nel 2010 sarebbe iniziato un periodo in cui una grande quantità di bond sarebbe arrivata a scadenza e nutriva dubbi sulla capacità delle aziende di rifondere il debito, ma gli ultimi dati della casa americana portano un pò di tranquillità. Secondo S&P, infatti, il mercato ha visto segnali di maggiore solidità delle società.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il