BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Telecom di nuovo leader secondo Bernabè.Show di Beppe Grillo all'assemblea che lo contesta.Video

L'intervento pungente di Grillp all'Assemblea Telecom



‘Telecom è viva. Nessuna crisi’: così Franco Barnabè, ad Telecom Italia a margine dell’assemblea che si è tenuta ieri. Mentre Beppe Grillo si era presentato con una fascia nera sul braccio per celebrarne il funerale. Ma, secco, Bernabè ha replicato: ''qui non c'è una crisi ma c'è il problema di ridimensionarsi per essere più leggeri, agili e aggressivi. L'azienda è viva e non condivido la scelta di presentarsi con una fascia nera per celebrare il funerale di Telecom Italia”.

Fuori dai cancelli un presidio dei lavoratori, nell'auditorium di Rozzano una sfilata di dipendenti che hanno preso la parola per contestare i tagli agli organici e le gestioni post-privatizzazione. Il comico genovese ha rincarato: “La ex prima azienda tecnologica del Paese è finita. Ogni anno, da dieci anni, diventa più piccola, più marginale nel contesto internazionale.

I dipendenti si sono dimezzati, i ricavi sono calati, gli investimenti tagliati, le partecipazioni andate, ma il debito è sempre lo stesso. Come si può pensare di ridurlo se si continua a distribuire dividendi tutti gli anni”. Grillo punta dito anche contro l'attuale guida, accusandola di non aver chiesto resoconti alle precedenti gestioni delle azioni che, secondo lui, “hanno spolpato viva la Telecom.

Perciò, cari Bernabè e Galateri, vendete quello che è rimasto a Telefonica e restituite la rete allo Stato”. Ma Bernabè replica con una  sorpresa e annuncia che sfrutterà il proprio bonus, o parte di esso, per dare 30 borse di studio ai figli meritevoli dei dipendenti che abbiano le carte in regola per andare a studiare all'estero. Ma il segretario generale della Slc-Cgil Emilio Miceli, pur apprezzando l’idea,  ha però sostenuto che e 'questo atto, encomiabile, non cambia i termini del problema: dividendi e bonus mal si conciliano con la situazione aziendale”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il