BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Unico 2010: l'Ires si paga anche se l'azienda è in perdita

Come calcorale l'Ires di aziende per Unico 2010



Si avvicina sempre più la data di presentazione del modello Unico 2010 per professionisti e aziende. Il regime fiscale delle perdite applicabile al periodo di imposta 2009 non ha subito sostanziali modifiche rispetto al precedente periodo, ma il prospetto relativo alle perdite di impresa non compensate del quadro RS di Unico 2010 presenta una novità rappresentata dall'inserimento della colonna destinata al monitoraggio delle perdite ai fini dell'addizionale Ires.

Ma cos’è l’Ires? L'Ires nasce per sostituire l'Irpeg e si basa sul possesso di redditi in denaro o in natura da parte dei seguenti soggetti passivi: Società per Azioni (S.p.a.), Società in accomandita per azioni (S.a.p.a.), Società a Responsabilità limitata (S.r.l), società cooperative residenti nel territorio dello Stato, enti pubblici e privati diversi dalle società.

Per le società di capitali, il modello Unico 2010 presenta, infatti, il tetto alla deducibilità degli interessi passivi sul risultato operativo lordo (Rol) cioè sulla differenza tra valore e costi della produzione. Per determinare il Rol, si considerano le commissioni passive su finanziamenti, per fideiussioni o altre garanzie, le commissioni delle banche per mantenere la disponibilità degli affidamenti, dopo l'eliminazione del massimo scoperto, mentre sono esclusi gli interessi passivi di natura commerciale.

Esclusi dalle regole del Rol anche gli interessi passivi capitalizzati sul valore delle rimanenze di immobili in costruzione o in ristrutturazione da parte di imprese che li realizzano per la vendita. Le società immobiliari di gestione, cioè quelle il cui valore dell'attivo patrimoniale è rappresentato per oltre la metà da fabbricati diversi da quelli strumentali per destinazione o dai beni merce, possono dedurre gli interessi derivanti da finanziamenti ipotecari che hanno come oggetto gli immobili destinati alla locazione (abitazioni o immobili commerciali).

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il