BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Posta elettronica certificata: registrazioni all'Aci e all'inps oltre che alle Poste.

Nuovi indirizzi Pec anche per Aci e Inps. Come averli



Oltre le Poste, anche ACI che INPS hanno fornito un indirizzo di posta elettronica certificata. Si tratta di un servizio dedicato a dipendenti della Pa o liberi professionisti e che funziona come una sorta di raccomandata, telematica, con ricevuta di ritorno e che ha valore legale.

Per quanto riguarda la PEC gratis ACI, la richiesta dovrà essere effettuata telefonicamente al numero 800 999 030 e sarà successivamente necessario recarsi con un documento valido ed il proprio codice fiscale presso gli Uffici Provinciali del PRA, gli Automobile Club Provinciali o le delegazioni ACI. Per la
PEC gratis INPS, è necessario prima registrarsi sul sito INPS, ottenere il Pin, richiedere la PEC e poi presentarsi ad un ufficio INPS. Questa modalità di Pec funziona solo da e verso indirizzi della Pubblica Amministrazione.

Per il privato cittadino dotarsi di un indirizzo Pec ed utilizzarlo non è obbligatorio, ma rappresenta una facoltà, a differenza di altri soggetti come enti pubblici, aziende e professionisti per cui è diventato strumento obbligatorio, volto a migliorare e velocizzare il rapporto tra la Pubblica Amministrazione e il cittadino nell’ottica di un processo di semplificazione della burocrazia.

I cittadini che hanno richiesto l’attivazione della posta elettronica certificata, dopo 24 ore dalla registrazione sul portale www.postacertificata.gov.it, e comunque non oltre un tempo pari a tre mesi, dovranno recarsi presso un ufficio postale abilitato per l’abilitazione ed il conseguente rilascio/attivazione della casella di posta elettronica certificata.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il