BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Multe equitalia: come fare a sospendere procedimenti cautelare? Da oggi basta autocertificazione

La nuova direttiva Equitalia. Cosa prevede



Equitalia, società incaricata della riscossione dei tributi, va incontro ai cittadini e vara una novità per procedere alla sospensione e i procedimenti cautelari ed espropriativi nel caso i contribuenti ne abbiano diritto, anche nel caso manchi la necessaria comunicazione dell'ente creditore.

I contribuenti debitori possono godere della sospensione di tutte le procedure di recupero nei propri confronti, presentando un’autocertificazione, almeno fino alla risposta dell'ente creditore sulla validità delle proprie motivazioni. I contribuenti che ritengono di aver ricevuto una cartella di pagamento per tributi già pagati o interessati da un provvedimento di sgravio o sospensione potranno compilare l'apposito modello di autodichiarazione ed Equitalia interromperà le procedure di riscossione.

Questo è quanto stabilito dalla nuova direttiva. Per ottenere la sospensione, sarà necessario però dimostrare che, in relazione agli atti antecedenti formazione del ruolo, successiva cartella di pagamento o avviso per i quali si procede, si sia verificato un provvedimento di sgravio in autotutela o una sospensione amministrativa dell'ente creditore, una sospensione giudiziale o una sentenza, emesse in un giudizio al quale l'Agente della riscossione non ha preso parte, o la prova di un pagamento effettuato in favore dell'ente creditore, prima della formazione del ruolo.

Per inoltrare la domanda di richiesta, il contribuente dovrà compilare un modulo di auto-certificazione, disponibile online sui siti degli Agenti oltre che in cartaceo presso gli sportelli abilitati.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il