BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Carte di credito: nuove offerte 2010 a confronto

Le offerte Unicredit, Poste Italiane e Intesa Sanpaolo per nuove carte di credito



Non solo prepagate: il mondo delle carte di credito si rinnova e si arricchisce in vista dell’avvento della nuova stagione estiva 2010. Come per le prepagate, anche nel comparto delle carte tradizionali e dominare è Unicredit che ha lanciato Trenitaliacard, disponibile per chiunque anche se non è titolare di un conto corrente presso tala banca.

Si tratta di una carta di credito revolving (Tan 13,50% e Taeg 14,37%), che permette il rimborso rateale a fronte del pagamento di interessi, nata da una partnership commerciale tra UniCredit Family Financing Bank e Trenitalia (Gruppo FS). La carta costa 25 euro il primo anno, che diventano 50 a partire dal secondo, e si può richiedere direttamente online.

Questa carta è associata a un programma di raccolta punti per richiedere ticket omaggio e altri premi. La novità della stagione si chiama BancoPosta Più di Poste Italiane, esclusivamente riservata ai titolari del nuovo conto corrente omonimo. La carta, oltre al pagamento a saldo, convertibile su richiesta del cliente a revolving con un Tan dell’11,13% e un Taeg massimo pari all'11,72%, si basa su un sistema di rimborso rateale con rata costante, per cui la spesa viene rateizzata sulla base di scaglioni predefiniti in un minino di 6 e fino a un massimo di 24 rate mensili.

Per richiedere la carta servono 30,99 euro l’anno, ma il canone è rimborsato se la spesa totale per acquisti supera la soglia di 4.800 euro e nel caso di frodi o furti il pacchetto assicurativo di protezione è a carico dell’istituto di credito. Anche Intesa Sanpaolo si inserisce nelle nuove promozioni e fino al 31 dicembre ha attivato una promozione riservata a tutti i titolari di carta SuperFlash.

Si tratta di una tariffa promozionale che rimborsa il 50% dello speso mensile in chiamate, videochiamate, messaggi di testo e mms. Per ottenere l’accredito automatico del bonus omaggio ogni primo giorno del mese, è necessario spendere almeno 10 euro, mentre il bonus non può superare il tetto massimo di 30 euro al mese. Inoltre, permette di ricevere informazioni georeferenziate personalizzate su farmacie aperte, benzinai,uffici postali e posteggi taxi, gratis solo per i primi 90 giorni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il