BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Modello Unico 2010 da scaricare online insieme a software per la compilazione

Il nuovo software per la compilazione di Unico 2010 online



Si avvicina sempre più il momento della dichiarazione dei redditi relativa all’anno 2009 e per chi la presenterà presentando il modello Unico 2010, potrà scaricarlo online dal sito dell’Agenzia delle Entrate. Per Unico PF 2010 gli utenti registrati a Fisconline devono installare l'applicazione FileInternet, mentre i contribuenti registrati a Entratel devono utilizzare l’applicazione Entratel. 

Entrambi si trovano rispettive sezioni Software del sito http://telematici.agenziaentrate.gov.it. UnicOnLine PF 2010 sfrutta una nuova tecnologia di distribuzione dei software basati su Java che consente all'utente di usufruire delle applicazioni direttamente dal web.

Con il precedente modello di installazione era necessario effettuare prima il download dell'applicazione, installarla, verificare eventualmente la presenza di una nuova versione e, in caso di aggiornamenti del software, procedere nuovamente al download e alla installazione dell'applicazione.

Con la nuova tecnologia, invece, è possibile attivare le applicazioni con un solo clic e ogni volta che si avvia, l'applicazione effettua una connessione al server per verificare l'esistenza di una versione più recente del software e, in caso positivo, procede all'eventuale aggiornamento automatico.

Il nuovo software permette di consultare alcune informazioni della dichiarazione presentata lo scorso anno, recuperando i file relativi sia ad Unico 2009 che al 730/2009 grazie alla sezione Comunicazioni presente nell'area dei servizi telematici dell'Agenzia delle Entrate.

Per accedervi basterà inserire codice PIN di accesso a Fisconline e installare l'applicazione FileInternet o, per gli utenti Entratel il codice Pin che consente di consultare il proprio Cassetto fiscale e l'utilizzo dell'applicazione Entratel.


Autore:

Marianna Quatraro

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il