BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Prestiti personali 2010: i migliori a confronto

Calano i prestiti, ma quali scegliere?



Calano i prestiti e le formule di concessione si dividono fra prestiti personali universali e flessibili. Nel mese di aprile, la domanda di prestiti da parte delle famiglie ha fatto registrare un calo del 3% rispetto allo stesso mese del 2009, molto più contenuto rispetto al -8% registrato lo scorso gennaio. E dall’analisi complessiva del primo quadrimestre 2010, risulta una riduzione totale dei volumi erogati pari al 5%, rispetto al primo quadrimestre di un anno fa.

La conclusione è che i prestiti piacciono di più essenzialmente per due motivazioni: la prima è la scomparsa (o quasi) dei prestiti finalizzati, quelli cioè studiati per rispondere a bisogni specifici di chi li richiede. E i dati parlano chiaro: i prestiti finalizzati hanno subito in un solo mese un’ulteriore diminuzione, passando dal -13%, registrato a marzo 2010, all’attuale -4%.

La seconda motivazione è la crisi delle carte di credito revolving, che permettono il rimborso rateale delle somme spese per gli acquisti quotidiani, con tassi di interesse troppo elevati, e nettamente maggiori di quelli richiesti da un prestito personale. Nell’ambito dei prestiti personali che risultano oggi più convenienti, spiccano quelli di IwBank, Intesa Sanpaolo, WebSella.it, Webank.

Tra le novità del 2010, l’ultima è l’offerta di Intesa Sanpaolo che propone un tan per tutti i finanziamenti fisso a 6,95%, mentre il Taeg arriva ad un massimo di 7,64%, solo per chi richiede il finanziamento fino al 31 maggio 2010. Segue, con un Tan all’8,50% e un Taeg massimo all’8,85%, Poste Italiane; Santander Consumer Bank con la sua promozione a tempo determinato, che propone Tan all’8,90% per tutti coloro che sottoscrivono il finanziamento fino al 30 maggio 2010.

E Findomestic offre un tasso finito (Taeg) promozionale al 5,98% fino a fine giugno 2010, purchè la richiesta arrivi direttamente online dalle pagine del sito istituzionale. Si possono richiedere a prestito da un minimo di 6.000 e fino ad un massimo 30.000 euro, da restituire in un non più di 24 rate.

Sui gradini più alti dei prodotti più convenienti ci sono, comunque, IWPrestito di IWBank, con una rata mensile di 193,33, tasso di interesse nominale annuo più basso del mercato, fissato a quota 6%, Taeg, (tasso finito che include anche le spese accessorie), a 6,17%. In seconda posizione c’è Prestito Multiplo di Intesa Sanpaolo, che offre un Tan promozionale fisso al 6,95% fino a fine maggio 2010.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il