BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Partite Mondiali di Calcio Sudafrica 2010 online su Internet, goal e video grazie anche a Cisco

I momenti preferiti dei Mondiali 2010 su Internet. La novità Cisco



Vedere il gol che è piaciuto di più in tv, su pc o cellulare, rivivere un momento emozionante: sarà possibile subito dopo il fischio di inizio dei Mondiali di calcio 2010 che si svolgeranno in Sudafrica.

A partire dal 11 Giugno 2010 si disputeranno le partite del campionato mondiale che porteranno alla finalissima del 11 Luglio 2010. 32 le squadre partecipanti che sono divise in 8 gironi. I Mondiali prevedono tre partite della fasi a gironi, dopo la quale ci sarà la fase ad eliminazione diretta con ottavi di finale, quarti, semifinale e finale per l'assegnazione del titolo di Campione del Mondo.

Perché appassionati, tifosi e semplici curiosi non perdano un attimo dell’evento che coinvolgerà il globo intero, Cisco ha pensato ad una innovativa tecnologia di Network Positioning System per dare la possibilità a ciascun utente di godere del momento migliore di questo evento sportivo ormai quasi alle porte.

L’NPS offre la possibilità di  interagire con i data center attraverso procedure d'instradamento, informazioni racchiuse nei database ed altre in modo da virtualizzare facilmente le risorse che servono a rendere disponibili poi i video richiesti dall'utente.

In pratica il nuovo sistema funziona così: un utente inoltra la sua richiesta, la domanda arriva in SudAfrica e il server risponde. Ma se le richieste contemporanee sono eccessive il network non riesce a funzionare al meglio e a soddisfare le richieste.

Così Cisco, leader mondiale del networking, ha dato vita ad una processo di virtualizzazione, sperimentato nei propri data center che, secondo quanto assicurato dagli stessi dirigenti, “fornirà esperienze video utilizzando reti, data center e Cloud computing per ogni strumento: schermo Tv, schermo di un pc e schermo di un qualsiasi device mobile”.

Questo sistema innovativo funziona sfruttando in modo intelligente le risorse di rete, di calcolo e memorizzazione raggruppate e virtualizzate a grappolo e che saranno poi rese disponibili quando richieste, come ha evidenziato anche Kelly Ahuia, senior vice president di Cisco Service Provider Routing Technology Group.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il