BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Chi è il consumatore nel 2010? Come sceglie i prodotti e cosa ritiene importante secondo ricerca

Identikit del consumatore del XXI secolo



Informato, poco propenso al rischio, alla ricerca di convenienza, durata e affidabilità, interessato ai problemi ambientali e impegnato sul fronte dell'efficienza energetica e della riduzione dell'inquinamento: è questo l’identikit del consumatore del XXI secolo.

E’ questa la foto che emerge dal Global Business Summit, organizzato dal Sole 24 Ore e Harvard Business Review. Secondo quanto illustrato John A. Quelch, professore di Business Administration all'Harvard Business School ed esperto sui temi di marketing e strategia, “Il nuovo consumatore presta grande attenzione ai consigli e ai dibattiti che affollano le community virtuali e le reti di amici, complice la crisi che estende la vita online: si esce di meno e si cerca nelle reti sociali quel confronto che viene a mancare in ambito lavorativo. E le aziende hanno capito questo processo e coinvolgono sempre più il cliente nella creazione del prodotto”.

Basti pensare ai risultati della campagna elettorale mediatica che ha portato Barack Obama ad assicurarsi le primarie democratiche. Questo è risultato di tempi che cambiano “Quando cambiano gli strumenti del marketing, cambiano anche le strategie del gioco”, ha affermato John Deighton, anch'egli professore di Business Administration ad Harvard.

I social network minacciano i grandi brand, glutenti sono circa 1 miliardo (il 15% circa della popolazione mondiale), trescorrono 5 ore e 27 minuti al mese navigando in social network, tano da avere sul web una propria identità. Svanisce l’idea della persona virtuale che si crea un proprio profilo su Internet per lasciar spazio alla vera identità dell’utente, proprio per questo sempre più consapevole di ciò che vuole.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il