BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pagamento in contanti fino a 3000 euro, fatture elettroniche, nuovo redditometro in manovra Tremonti

L'inserimento del condono edilizio e della sanatoria per gli ampliamenti della casa ci saranno così come il blocco degli aumenti e dei contratti degli statali, nonchè delle finestre pensionistiche ma a fronte di misure vigorose contro l'evasi



Sembra prendere forma la bozza della manovra che domani Tremonti presenterà in Consiglio dei Ministri e che avrebbe ricevuto nelle ultime ore anche l'approvazione da parte dello Fmi.

Stando ad alcune indiscrezioni, l'inserimento del condono edilizio e della sanatoria per gli ampliamenti della casa ci saranno così come il blocco degli aumenti e dei contratti degli statali, nonchè delle finestre pensionistiche ma a fronte di misure vigorose contro l'evasione fiscale.

Misure che il Centro-Sinistra, ma sopratutto i sindacati considerano fondamentali per dare il proprio appoggio a tutti i sacrifici richiesti ai dipendenti statali.

Per i pagamenti in contanti il limite non sarebbe più di 7mila euro come concordato con Berlusconi, ma di solo 3000 euro e le fatture elettroniche per la tacciabilità dei pagamenti verrebbero imposte nella maggior parte dei casi.

Non solo: ritornerebbe obbligatorio elenco fornitori-acquisti e scatterebbe un nuovo redditometro allargato anche agli acquisti e beni familiari.

Infine, continuerebbe la stretta sulle false operazioni di compensazioni iva.

Tutti interventi che lo stesso Berlusconi fino a ieri domenica, aveva considerato da Stato illeberale e che aveva in parte ridemensionato e bloccato.

Si attende un incontro con Tremonti per stasera e poi domani alle 18 le nuove norme della manovra contro la crisi saranno portate in Consiglio dei Ministri sempre che nella giornata di domani si trovi l'accordo con le parti sociali ed enti locali almeno di massima.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il