BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Unico 2010: detrazioni

Scadenze e detrazioni di Unico 2010




Si avvicinano le scadenze per la presentazione del modello Unico 2010, relativo alla dichiarazione dei redditi percepiti nel 2009. Le date  previste sono: il  30 giugno se si intende presentare Unico in forma cartacea per il tramite di un ufficio postale; il 30 settembre se si sceglie, invece, la via telematica.

I versamenti a saldo che ne scaturiscono devono essere effettuati entro il 16 giugno o entro il 16 luglio. Al saldo 2009 occorre versare l'acconto Irpef2010, pari al 99% dell'imposta netta depurata da eventuali crediti d'imposta. Previste nel nuovo modello 2010 detrazioni dell’imposta lorda per i contribuenti che hanno coniuge, figli o altri familiari a carico e che nel 2009 non abbiano conseguito un reddito complessivo superiore a 2.840,51 euro al lordo, per cui è prevista una detrazione fino a un massimo di 800 euro, importo decrescente all'aumentare del reddito e la detrazione deve essere rapportata al numero di mesi per i quali il coniuge è risultato a carico.

Ma quali sono le detrazioni previste da Unico 2010? Si parte dalle detrazioni del 19% per una serie di spese, a partire dalle assicurazioni vita e contro infortuni, il cui importo non deve superare 1.291,14 euro, alle spese di autoaggiornamento e formazione sostenute dai docenti delle scuole fino a un importo massimo di 500 euro; alle spese sanitarie, per cui la detrazione spetta sulla parte eccedente 129,11 euro. Le spese devono essere documentate da fatture o scontrino parlante che attestino l’acquisto.

E ancora, il 19 % di detrazione è prevista anche per l’iscrizione annuale e abbonamenti ad associazioni, palestre, piscine e altre attività sportive praticata dai ragazzi di età comprese tra i 5 e 18 anni fino a un importo massimo di 210 euro per ciascun familiare, per canoni di locazione sostenuti da universitari fuori sede fino ad un importo massimo di 2.633 euro; abbonamenti (per un numero illimitato di viaggi, per più giorni, su un determinato percorso) ai servizi di trasporto pubblico fino a un importo massimo di 250 euro, anche se sostenute da più soggetti.

Detrazioni del 20%, invece, previste per le spese di: sostituzione frigoriferi e congelatori di classe energetica non inferiore ad A+; fino a un massimo di euro 1.000 euro; acquisto e installazione di motori a elevata efficienza fino a un massimo di 7.500 euro; acquisto e installazione di variatori di velocità fino a un massimo di 7.500 euro; acquisto di mobili, elettrodomestici, apparecchi televisivi e computer finalizzati all'arredo di immobili ristrutturati (da ripartire in cinque rate) fino a un massimo 10.000 euro.

Previste detrazioni del 55% su spese di interventi di riqualificazione energetica, installazione di pannelli solari e sostituzione di impianti di climatizzazione, mentre detrazioni del 41% e del 36% si avranno per interventi di recupero del patrimonio edilizio e per l’acquisto di immobili di edifici ristrutturati.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il