BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Lettera del fisco a migliaia di contribuenti non congrui e con anomalie a studi di settore

Migliaia i contribuenti a rischio accertamento. Le lettere dell'Agenzia delle Entrate



Ben 109 mila contribuenti e un numero ancora indefinito di intermediari si vedranno recapitare da parte dell’Agenzia delle Entrate lettere che inviteranno i contribuenti che negli anni scorsi hanno mostrato anomalie nella compilazione dei dati per gli studi di settore a correggere il loro comportamento o, avvertono dalle Entrate, finiranno nelle liste per gli accertamenti.

Mentre le comunicazioni inviate direttamente ai contribuenti riporteranno le anomalie riscontrate nella compilazione dei modelli dei dati degli studi di settore per il triennio 2006/2008 e che riguardano essenzialmente la gestione del magazzino, la presenza di differenze tra rimanenze finali e iniziali dell'esercizio successivo, beni strumentali e presenza di costi residuali di gestione, quelle agli intermediari riguarderanno, invece, le incoerenze relative alla gestione del magazzino, ai beni strumentali e alla mancata corrispondenza tra i dati riportati nei modelli degli studi di settore e il modello Unico, la presenza di incongruenze nei dati relativi alla presenza dei soci, la mancata indicazione dei dati fondamentali nei modelli dei dati relativi alle attività professionali, e le incongruenze rilevate tra il codice attività e i dati strutturali indicati nel modello degli studi di settore.

Scopo delle lettere è quello di portare il contribuente a valutare attentamente le anomalie rilevate al fine della corretta presentazione della dichiarazione del modello Unico 2010, per non essere inserito poi nelle liste selettive  per la formazione dei piani di controllo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il