Nec crea un chip per cellulari che traduce le chiamate in automatico

Nec ha annunciato nei giorni scorsi di aver messo a punto un nuovo chip, indicato per l'uso su terminali cellulari, in grado di effettuare la traduzione simultanea di una chiamata in arrivo.



Nec ha annunciato nei giorni scorsi di aver messo a punto un nuovo chip, indicato per l'uso su terminali cellulari, in grado di effettuare la traduzione simultanea di una chiamata in arrivo.

Le specifiche sono interessanti: 50.000 vocaboli precaricati nel database integrato nei chip, riconoscimento automatico della voce, chip a 200 MhZ multicore.

Il chip č in grado di tradurre, per ora, dal Giapponese all'Inglese, chissā che mai ne venga sviluppata una versione italiana. [via TelecomsKorea]

Ti č piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il