BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Permesso di soggiorno elettronico in Italia non applicate regole minime sicurezza

L'Italia esclude la banda ottica dal nuovo Permesso di Soggiorno Elettronico



Spuntano i primi problemi sull’uso del nuovo permesso di Soggiorno Elettronico. E’ stata, infatti, eliminata la banda a memoria ottica che includeva ben cinque fra gli elementi di sicurezza indicati dalla UE. Eliminare questo sistema di sicurezza, considerata fra le più sicure, da parte dell’Italia, sembra incomprensibile.

Con il nuovo supporto elettronico, contenente un microchip e una banda a memoria ottica, il permesso di soggiorno sarà in grado di fornire notizie dettagliate sul titolare della carta al fine limitare le contraffazioni del documento e migliorare il monitoraggio dei confini del Paese.

La banda ottica nel Permesso di Soggiorno è una soluzione sicura ed economica, riconfermata dal Dipartimento della Sicurezza Nazionale (DHS) degli Stati Uniti, in uso dal 1996. E’ stato definito il documento più sicuro al mondo e in dodici anni nessun tentativo di contraffazione è mai andato a buon fine grazie alla tecnologia della banda a memoria ottica.

L’Italia, invece, allontana questa tecnologia ed esclude la banda ottica dal nuovo Permesso di Soggiorno Elettronico. L’impiego del Permesso di Soggiorno Elettronico e  della Carta di Identità Elettronica come documenti di identificazione, grazie alla banda ottica che consente l’identificazione certa e immediata a vista, non richiede costosi investimenti in infrastrutture, reti e apparecchiature, sia per l’emissione che per le verifiche sull’identità.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il