BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Titoli tema maturità e saggio breve 2010: attualità, storico, analisi del testo

Al via domani gli esami di maturità 2010. Le possibili tracce



Dante, i poeti del Novecento, Pascoli, Saba, Ugo Foscolo, Quasimodo, un testo sull'ermetismo di Ungaretti o Montale, sul decadentismo di Gabriele D'Annunzio, Pirandello, Moravia, Calvino, Svevo, Sciascia, di cui quest'anno ricorre il 20esimo anniversario della morte, Pavese e Primo Levi, per l’analisi del testo di tipo letterario; crisi economica, integrazione e contestazioni, diritti umani, razzismo, povertà, droga, inquinamento ed ecologia, ma anche il fenomeno Facebook e l'anniversario dei 100 anni della nascita di Madre Teresa di Calcutta, sono le tracce più gettonate per l’attualità.

C’è anche chi ipotizza il nome di Alda Merini, poetessa scomparsa quest’anno che potrebbe essere ispirazione per una traccia di attualità e spunto di riflessione. E, infine, per la traccia di storia, si punta maggiormente sull’Unità d'Italia, seguita dall’ormai classica Seconda Guerra Mondiale, con particolare riferimento a Nazismo e Fascismo e Guerra Fredda. Seguono Napoleone, Rivoluzione Francese e Rivoluzione industriale.

Rimbalzano da un sito all’altro, da persona a persona le probabili tracce della prima prova d’esame di maturità 2010, quella di italiano, comune a tutti gli indirizzi scolastici e sorta di biglietto da visita del candidato.

E’, infatti, la prima occasione di presentazione del maturando alla commissione d’esame, per cui vale il famoso detto ‘chi ben comincia è a metà dell’opera’. Ma la prova di italiano è anche la più temuta, perché spazia, perché bisogna dimostrare non solo ottima capacità di scrittura ma anche competenze e conoscenze adeguate circa l’argomento che si sceglie di affrontare.

Quattro le tipologie di scrittura previste per la prova di italiano: tipologia A Analisi del testo, tipologia B Saggio breve o Articolo di giornale, e tipologia C Tema storico, D Tema di carattere generale. Le tipologie più impegnative da sviluppare sono certamente quella dell’analisi del testo che prende in esame un testo poetico, o narrativo, o teatrale, il saggio breve e l’articolo di giornale che riguardano invece quattro ambiti: artistico-letterario, socio-economico, storico-politico e tecnico-scientifico. Tutto pronto, dunque, ma il grande esordio: appuntamento a domani, martedì 22 giugno, per conoscere le tracce definitive.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il