BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Ibm: nuovi servizi e software per le imprese presentate a Innovate 2010

Le novità Ibm per l'integrazione di servizi e sistemi



Ibm ha presentato, in occasione di Innovate 2010, il lancio di nuovo software e nuovi servizi per aiutare i clienti a progettare e fornire prodotti avanzati per sostenere la convergenza di tecnologie meccaniche, elettroniche e digitali. Il tutto con l’obiettivo di ottimizzare lavoro e costi, fornendo soluzioni decisamente più semplici da gestire.

Questo processo richiede un nuovo approccio per integrare prodotti e servizi ed è per questo che Ibm ha annunciato nuove iniziative a supporto dell'integrazione tra progettazione, sviluppo e ciclo di vita di prodotti e servizi innovativi, a partire dalle offerte per la gestione integrata dei prodotti.

Si tratta di una serie di proposte software e hardware Ibm capaci di aiutare a progettare e successivamente gestire il ciclo di vita di offerte sempre più complesse, come pianificazione dei prodotti, sviluppo software, catena di progettazione software e gestione degli asset.

Altra importante attività su cui Ibm punta l’attenzione è li sviluppo software che sia flessibile e accessibile in termini di costi. L’idea, infatti, è che mentre le organizzazioni cercano di ridurre le spese di capitale e le spese di gestione, i nuovi modelli di deployment e licenza possono aiutarle a raggiungere questi obiettivi ed è per raggiungere questo scopo che Ibm fornisce nuove offerte cloud di test e sviluppo, sia per pubblici che per privati, e propone anche un nuovo modello di licenza software flessibile, pensato per ridurre i costi di acquisizione delle licenze e aumentare la produttività. Infine, occhio particolare alle soluzioni personalizzate.

Per poter, infatti, supportare ed espandere la nuova iniziativa Integrated Product Management (nuova serie di funzionalità che comprende oltre 30 offerte Ibm, fra hardware, software e servizi, per aiutare i clienti a gestire sviluppo e integrazione dei prodotti), e offrire ai clienti un miglioramento costante, Ibm investe in nuovi asset, best practices e workbench, specificatamente pensati per determinati usi.

Per risolvere, infatti, problemi specifici di settore e creare opportunità per i clienti di differenziare competitivamente i loro prodotti e servizi, Ibm propone Industry Frameworks, basati su decine di migliaia di incarichi in diversi settori e categorie. Queste piattaforme basate su specifici modelli di uso, aiutano i clienti a creare

asset sostenibili. Infine, IBM ha annunciato un progetto open source su Eclipse.org per la tecnologia EGL, linguaggio di programmazione per le applicazioni business, progettato per lo sviluppo di servizi portabili e inter-piattaforma, suscettibili di cambiamenti e miglioramenti, a seconda dell’evoluzione delle esigenze aziendali.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il