BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tariffe Roaming nuove dal 1 di Luglio 2010:cosa cambia e quanto si spende per telefonare dall'estero

Le nuove tariffe roaming dell'Ue. I costi



Sono entrate in vigore da ieri le nuove tariffe roaming volute dall’Unione europea. Scendono i prezzi e viene introdotto il tanto atteso tetto massimo di spesa per la navigazione. La spesa per il roaming di dati avrà, infatti, un tetto massimo che sarà fissato a 50 euro.

Una volta raggiunti i 40 euro di spesa (80% del tetto), verrà inviato un primo avviso, mentre a 50 euro la trasmissione dati verrà interrotta, a meno che l'utente non faccia richiesta esplicita di proseguire.

I prezzi al ribasso per le chiamate vocali e la trasmissione dati in roaming prevedono un massimo di 0,39 euro (Iva esclusa) per la chiamata, invece dei 43 centesimi (-10%) e 0,15 euro (Iva esclusa) per la ricezione, invece dei 19 (-20%). Navigare su Internet passa da 1 euro a un massimo di 80 centesimi per megabite di dati trasmessi (0,50 euro dal luglio 2011).

Per quanto riguarda, invece, gli sms, è prevista una sola tariffa pari a 0,11 euro (-60%), mentre la ricezione non comporta alcun addebito. La Commissaria europea per l’agenda digitale, vicepresidente della Commissione, Neelie Kroes ha sentenziato: “È finita l’epoca delle bollette astronomiche per i turisti e gli uomini di affari che si collegano a internet in un altro paese della UE utilizzando smartphone o computer portatili“. Il costo delle chiamate in roaming è calato di oltre il 70% rispetto al 2005, mentre quello degli Sms sempre in roaming è sceso del 60%.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il