BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Conti correnti: con lo SWIFT gli Stati Uniti potranno ottenere tutti i dati bancari. Privacy?

Ok dall'Ue all'accordo Swift. Cosa prevde



Ok dall’Unione europea al trasferimento dei dati dei conti correnti dei cittadini europei alle autorità Usa, per l’uso nelle indagini di anti terrorismo. Con 484 voti a favore, 109 contrari, 12 astenuti, il Parlamento Europeo ha dato il via libera cosiddetto programma Swift, nuovo accordo tra UE e Stati Uniti che garantirà alle autorità di Washington la possibilità di ottenere i dati finanziari dei cittadini europei, introducendo, però, novità a favore della tutela della privacy degli stessi.

A partire dal primo di agosto, il Tesoro americano potrà accedere ai dati finanziari di circa 8.000 istituzioni e banche di 200 paesi, contenenti i dati dei cittadini europei. Gli agenti dell'Europol potranno monitorare il trasferimento dei dati negli States, decidendo prima del loro arrivo se questi siano effettivamente necessari alla causa del Terrorist Financing Tracking Programme (TFTP) statunitense.

I dati non dovranno poi essere trasferiti nelle mani di stati terzi, saranno sottoposti ad un periodo di conservazione non superiore ai 5 anni, e dovranno poi essere cancellati al termine di un'indagine, indipendentemente dal suo esito.

Esclusi i rapporti tra Banche centrali europee e tra governi: le uniche transazioni su cui ci si concentrerà sono quelle tra individui. A controllare che il nuovo sistema funzioni senza irregolarità, il parlamento ha stabilito la necessità della presenza di ufficiali europei nei team di investigatori che dovranno controllare l'estrapolazione dei dati.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il