BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Carte prepagate ricaricabili: utilizzi e costi

Vantaggi delle prepagate. Per cosa possono essere utilizzate



Cambiano gli identikit dei consumatori del nuovo decennio e cambiano anche le abitudini di acquisto. Secondo i risultati di un'indagine sulle abitudini degli italiani nello shopping online, il 100% del campione usa una carta prepagata proprio per fare compere su Internet.

E non stupisce sapere che l'Italia è il primo Paese in Europa per numero di carte prepagate Visa emesse: se ne contano 7,6 milioni in circolazione contro i 15 milioni di tutta Europa, con transazioni che nel 2009 hanno raggiunto un volume di 7 miliardi di euro.
Ciò che spinge gli italiani a scegliere questo strumento di pagamento è, innanzitutto, è la comodità (72,2%), segue la sicurezza (61,7%). Tra i vantaggi offerti da queste carte, ci sono la possibilità di confrontare i prezzi (81,9%), il risparmio in termini di costi (73,9%) e tempo (68,7%) e la possibilità di effettuare acquisti in assoluta autonomia (61,7%).

Non mancano le note dolenti, a partire dalle commissioni, che possono arrivare anche fino a cinque euro a ricarica, secondo i dati di una recente indagine Antitrust.

Il successo delle prepagate sembra, dunque, appena iniziato, tanto che c’è qualcuno che ipotizza che ben presto questi strumenti 'possano arrivare a sostituire i buoni pasto', così come gli assegni usati dalle compagnie assicurative per rimborsare gli indennizzi o i risarcimenti relativi agli incidenti stradali.

A testimoniare la crescente diffusione di questi strumenti di pagamento che garantiscono maggiore sicurezza, gicchè hanno una somma limitata, prepagata appunto, sono le numerose offerte che i diversi istituti di credito propongono.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il