BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Business Intelligence 11g Oracle presentata a Milano: novità e funzioni

Presentata la nuova release della sua suite di business intelligence. Cosa cambia



E’ stata presentata a Milano la nuova release della sua suite di business intelligence pensata e realizzata da Oracle. Attesa da tempo sul mercato, battezzata Business Intelligence Enterprise Edition 11g, la nuova release rappresenta l’integrazione di tre piattaforme diverse di BI, quella originaria del fornitore e quelle ereditate dalle acquisizioni di Siebel e di Hyperion.

Con questo rilascio Oracle si è posta come obiettivo quello di “integrare funzioni ‘best-of-breed’ di analisi e query, OLAP, reporting e scorecard su un’unica ‘fondazione BI’, con applicazioni pacchettizzate di BI e di enterprise performance management (EPM)”, come ha precisato Phil Bates, architect di Oracle BI, “in modo da permettere accesso e analisi di molti tipi di fonti di dati: OLTP, data warehouse, OLAP, pacchetti applicativi, Excel, Office, informazioni non strutturate e processi”.

La release comprende un miglior supporto di Essbase, un editor ‘thin-client’ per la progettazione dei report, l’applicazione Scorecard and Strategy Management, una nuova interfaccia utente, un potenziamento delle funzioni di ricerca grazie alla migliore integrazione con Oracle Secure Enterprise Search, e la nuova funzione Action Framework, presentata da Bates come “inedita sul mercato BI”.

Rappresenta una sorta di collegamento tra analisi ed azione “In parte automatica, in parte attivabile da operatori umani, può rispondere automaticamente, mandare alert, attivare un processo di business o un web service o suggerire aspetti da approfondire”.

Altra novità interessante proposta da questa release è la ‘location intelligence‘, il supporto nativo alle mappe, con navigazione grafica molto immediata per i risultati delle analisi. Si potranno, per esempio, visualizzare sulla carta geografica i punti vendita che vanno bene o male in una data regione, cercando subito visivamente informazioni e spiegazioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il