BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Sap e Pmi in Italia: scelta online software, hardware e progetto.Intervista Clara Covini

Il nuovo programma Sap per Pmi. In cosa consiste



Si chiama Fast Start per aziende tra 20 e 40 milioni, è un nuovo programma basato su un configuratore online che fissa i prezzi di software, hardware e progetto. In vigore da qualche tempo, ora il direttore PMI Clara Covini ne traccia un bilancio di lavoro ed efficienza di sistema.

Questo programma si basa su tre elementi nuovi: un prodotto sviluppato specificatamente e corredato da un metodo di implementazione rapida, un canale ad hoc, e un configuratore online con cui lo stesso cliente può definire il ‘capitolato’ del sistema gestionale, ottenendo i prezzi dettagliati di software, servizi e hardware, e una proposta di finanziamento.

I partner Fast Start, a parte pochi VAR, sono soprattutto ‘extended business member’ di secondo livello, presenti su tutto il territorio italiano, con cui i VAR hanno un rapporto definito appunto dal programma SAP EBM, che prevede il riconoscimento diretto di questi partner e la stretta collaborazione nella loro formazione.

Dopo circa un anno, Fast Start in Italia conta migliaia di utilizzi del configuratore, 450 registrazioni per ricevere preventivi e circa 50 nuovi clienti. Clara Covini, direttore PMI di SAP Italia ne ha spiegato i motivi del successo, a partire dall’efficienza di lavoro, dall’interfaccia Business Client, “molto web 2.0' come intuitività e grafica, simile a un browser e personalizzabile dall’utente finale. Rientra nella logica della ‘consumerizzazione’ delle applicazioni business, e dalle funzioni di business intelligence, con accesso diretto alla reportistica”.

Il configuratore introdotto dal nuovo sistema permette di individuare i moduli e componenti del prodotto che gli interessano partendo dai processi e non dalle funzionalità tecniche. La Covini specifica: “Dal punto di vista pratico, il potenziale cliente va in una sezione apposita del nostro sito, sceglie uno dei tre schemi e precisa il numero di utenti.

Dopodiché sceglie processi e attività e gli viene proposta una configurazione, con i prezzi dettagliati delle licenze software, del progetto in termini di servizi, dell’hardware con dettagli di prodotti e modelli e anche un’opzione di finanziamento con relativa rata mensile. In questo modo sa esattamente cosa può fare e riduce al minimo l’incertezza sui costi”.

Nel configuratore ogni processo ha una descrizione sintetica (un PowerPoint) e una più dettagliata, con uno schema grafico dei flussi. La caratteristiche innovativa e pratica di questa novità è che tutto ciò si può ottenere online senza permessi, login o password, decidendo poi eventualmente di riempire un modulo online con cui il cliente riceve poi un documento intestato SAP, con tutti i dettagli.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il