BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Rippare dvd non è illegale: sentenza Usa contro i Drm

Copiare cd non è illegale: la sentenza dei Copyright Office



Rippare dvd non è illegale: a stabilirlo è stato il Copyright Office. Nel corso di un processo di revisione del DMCA, che si svolge regolarmente ogni tre anni, il Copyright Office and Librarian of Congress ha accolto tre sue istanze: con due si afferma la legittimità del jailbreaking dei dispositivi mobile per utilizzare applicazioni non approvate dal produttore e lo sblocco per utilizzare diversi carrier; con la terza viene stabilità la legittimità dell'accesso a spezzoni video altrimenti protetti per effettuare remix con fini non commerciali.

Ciò significa che gli utenti avranno d'ora in poi la possibilità legale di copiare un dvd per poterne fruire secondo modalità da essi stabilite, purchè non implichino l'infrazione di un qualche diritto d'autore.

Si tratta, dunque, di un altro duro colpo arrivato alle misure di protezione sancite dal Digital Millennium Copyright Act (DMCA) e in particolare a tutte le forme di protezione tecnica che vigilano sull'utilizzo di opere protette. Ciò che conta è la finalità d’uso di eventuali contenuti: le intenzioni dell'utente, infatti, dovranno essere rivolte alla ricerca della libera fruizione dei contenuti e non al perseguimento di truffe, pirateria o altre azioni perseguibili.

Evitando queste ultime azioni, potranno, dunque, accedere più liberamente a contenuti legalmente acquisiti o per poterli modificare con fini legittimi. Tradotto in termini pratici, la sentenza che consente di rippare dvd permetterà agli utenti che lo desiderino di utilizzare brevi spezzoni dei dvd per creare produzioni proprie, non a fini commerciali, che possano porsi come espressione artistica e che non vadano a ledere il diritto d'autore.

Ogni utente potrà, dunque, d'ora in poi prendere brevi spezzoni di un film ed utilizzarli per critica o commento. Stesso discorso vale per popolo di YouTube, pper coloro cioè che spesso catturano immagini da tv e dvd per riproporle sotto nuova forma sulla repository video online.

Così, ad esempio, potrebbero tornare legali spezzoni di film, monologhi e quant’altro, rivisto magari a volte in chiave ironica e satirica, come il monologo di Hitler ne ‘La caduta’, e diffidati precedentemente da apparire sul web. 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il