BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Mutui: cambiare banca o tipo? Nel 2010 surroga in calo

Calano le domande di surroga nei primi sei mesi del 2010. I motivi



Sembra diminuire la tendenza alla richiesta di surroga di un mutuo già stipulato. La sua domanda tende, infatti, a scemare, dopo aver trainato una buona fetta della domanda di prestiti ipotecari negli ultimi anni, azzerando i costi per la portabilità di un mutuo da un istituto all'altro.

Nel primo semestre dell'anno, le richieste di surroga calano notevolmente e c’è chi attribuisce questo risultato all’effetto combinato di un calo generalizzato della domanda di mutui riconducibile ad una situazione di rinnovata incertezza e sfiducia da parte dei consumatori e del venir meno delle disomogeneità nell’offerta di mercato che avevano caratterizzato l’anno 2009, favorendo la mobilità della clientela bancaria.

Secondo i dati di Eurisc, il sistema di informazioni creditizie di Crif, che raccoglie i dati relativi a oltre 74 milioni di linee di credito, nei primi sei mesi del 2010 l'incidenza di surroghe e sostituzioni è stata pari al 13,8% del totale contro una media, per l'intero 2009, del 24%. Un calo che ha impattato anche sulla domanda complessiva di mutui da parte delle famiglie italiane, calata a giugno del 4% tendenziale. 

. L'offerta di mutui sia a tasso fisso che variabile a Aprile 2016 si fa molto interessante. Grazie alla discesa mese su mese dei prezzi degli immobili nelle grandi città, ma soprattutto nei piccoli centri, e grazie ai tassi praticamente prossimi allo zero oggi accendere un mutuo è estremamente conveniente. In questa analisi abbiamo analizzato le migliori offerte proposte dai principali istituti.

Fisso o variabile? Questo è l'eterno dilemma... In breve in questa particolare fase storica chi ha la possibilità di aprire un mutuo da estinguere in 10 anni quasi sicuramente la scelta del tasso variabile può essere quella più azzeccata, infatti attualmente i tassi sono molto bassi e le prospettive per i prossimi anni non fanno intravedere una loro risalita e poi grazie alla portabilità è sempre possibile, qualora i tassi aumentino, ricontrattare il mutuo con la stessa banca o con un altro istituto al fine di ottenere una proposto di nuovo vantaggiosa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il