Mutui: cambiare banca o tipo? Nel 2010 surroga in calo

Calano le domande di surroga nei primi sei mesi del 2010. I motivi



Sembra diminuire la tendenza alla richiesta di surroga di un mutuo già stipulato. La sua domanda tende, infatti, a scemare, dopo aver trainato una buona fetta della domanda di prestiti ipotecari negli ultimi anni, azzerando i costi per la portabilità di un mutuo da un istituto all'altro.

Nel primo semestre dell'anno, le richieste di surroga calano notevolmente e c’è chi attribuisce questo risultato all’effetto combinato di un calo generalizzato della domanda di mutui riconducibile ad una situazione di rinnovata incertezza e sfiducia da parte dei consumatori e del venir meno delle disomogeneità nell’offerta di mercato che avevano caratterizzato l’anno 2009, favorendo la mobilità della clientela bancaria.

Secondo i dati di Eurisc, il sistema di informazioni creditizie di Crif, che raccoglie i dati relativi a oltre 74 milioni di linee di credito, nei primi sei mesi del 2010 l'incidenza di surroghe e sostituzioni è stata pari al 13,8% del totale contro una media, per l'intero 2009, del 24%. Un calo che ha impattato anche sulla domanda complessiva di mutui da parte delle famiglie italiane, calata a giugno del 4% tendenziale. 

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il