BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Google risultati in tempo reali ed email di avviso

Il nuovo servizio di Google Ricerca in Tempo Reale. Come funziona



La novità firmata Google si chiama Google Ricerca in Tempo Reale, nuovo servizio che propone agli utenti di seguire in modo immediato (minuto per minuto) le risposte del web su un determinato argomento.

Il servizio sarà disponibile in inglese, spagnolo, giapponese e russo e permette di vedere ed entrare a far parte delle conversazioni tra internauti incentrate su un tema preciso. Il nuovo servizio Ricerca in tempo reale è disponibile anche in italiano e include tutte le funzionalità pensate per gli aggiornamenti Google.

L'utente potrà, inoltre, servirsi del tool per cercare tra i post e gli update su Twitter, Facebook e i principali social network. Il gruppo di Mountain View ha deciso di scindere questo nuovo servizio dalla ricerca del motore tradizionale. Il motivo?

Uno studio ha mostrato che un grosso numero di utenti desidera restringere le proprie ricerche online ai soli risultati in tempo reale. L’altra bella novità è che questo nuovo servizio permette anche di lanciare discussioni in base alla zona geografica, dando, per esempio, alle aziende cinematografiche la possibilità di misurare il successo di un film al suo debutto o ad una società di studiare l'opinione pubblica su un determinato prodotto.

Dylan Casey, responsabile del prodotto “E' difficile conoscere il parere della gente istantaneamente. La ricerca in tempo reale è una funzionalità centrale del motore di ricerca Google". Le altre novità di questo servizio sono rappresentate da funzionalità che permettono di restringere ulteriormente le ricerche, inoltre, grazie a Google Alert sarà anche possibile ricevere via email gli avvisi relativi alla presenza di nuovi post, tweet o articoli relativi agli argomenti di proprio interesse.

Infine, altra novità è Conversations, funzionalità con cui è possibile organizzare più facilmente le discussioni circa un particolare argomento e seguirne l’evoluzione in maniera cronologica.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il