BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Ipod Nano nuovo modello 2010: prezzi e funzioni. Recensione

Il nuovo iPod Nano all'ultimo evento Apple di San Francisco. Le novità



Caratterizzato da un design semplice, simmetrico e pulito, l’iPod Nano si presenta come evoluzione del primissimo iPod, dotato anche di clip per poterlo agganciare stile secondo Shuffle e per la vasta scelta di colori disponibili. Secondo Steve Jobs sono gli stessi clienti Apple che hanno richiesto l’eliminazione di clickwheel e così la casa della Mela ha fatto.

Il nuovo iPod Nano è il 46% più piccolo e il 42% più sottile del modello precedente, con i pulsanti per il controllo volume, comunica con Nike+ grazie al pedometro integrato, supporta VoiceOver, radio e può suonare per 24 ore di fila. L’iPod Nano è dotato anche di schermo multitouch applicato a una superficie piccola da 1.54 pollici TFT solamente.

Il nuovo iPod Nano è disponibile in sette colori, verde, azzurro, argento, arancione, rosa e rosso, e integra una batteria capace di assicurare 24 ore di autonomia in riproduzione.

La novità di questo nuovo modello Nano è la funzione Genius Mixes, che permette di creare e modificare playlist in maniera semplice e con il tocco delle dita, integrata all'interno anche una radio FM e 24 ore di riproduzione musicale.

Steve Jobs ha detto “Questa è la più grande reinvenzione dell'iPod Nano dal suo debutto nel 2005, e pensiamo che gli utenti lo ameranno. La sostituzione della ghiera cliccabile con la nostra interfaccia Multi-Touch ci ha permesso di ridurre il nano iPod con un design incredibilmente piccolo che è istantaneo da indossare con la sua clip integrata”.

Tenendo premuto un dito si ritorna alla pagina principale mentre è possibile usare solo due dita per ruotare lo schermo se il Nano viene attaccato al contrario. La schermata principale è personalizzabile trascinando le icone delle app che interessano. Non manca la funzione Shuffle Shake che, scuotendo il dispositivo riproduce una canzone presa casualmente dalla playlist.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il