BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Mutui online 2010: offerte migliori a confronto

Le migliori proposte di mutui online. Quale scegliere



La scelta del mutuo pone sempre qualche dubbio a chi non sa se sia conveniente un mutuo a tasso fisso, variabile e con cap e a sostenere i clienti in questa scelta ci sono le banche e, da oggi, anche i comparatori online che offrono le proposte di diverse tipologie di mutui, in base alle esigenze espresse dal potenziale mutuatario.

Il mondo dei clienti delle banche si divide in due grandi gruppi: ci sono coloro che si affidano alla sicurezza del rapporto personale in filiale e coloro che, invece, optano per la velocità e la reperibilità costante dell’online.

Un’ultima rilevazione Abi, l’associazione della banche italiane, in collaborazione con GfK Eurisko, partendo da questo studio esamina quali possano essere le offerte migliori per chi si affida alla scelta online. Supermoney, il portale del confronto mutui e delle tariffe, ha simulato la richiesta di un mutuo per l’acquisto della prima casa, ipotizzando un valore di 200mila euro per un mutuo da 100mila euro, da rimborsare in venti anni.

Il richiedente del mutuo è un dipendente a tempo indeterminato con un reddito netto mensile di duemila euro.  Secondo lo studio dell’Abi, i migliori mutui a tasso fisso, senza opzioni o swap, sono quelli offerti da Ing Direct e Webank, entrambi con un taeg del 3,97%, zero spese o assicurazioni e che prevedono una rate mensile di circa 600 euro.

Al terzo posto c’è la proposta di Che Banca!, con un taeg del 4,77%, 600 euro di spese e assicurazioni e una rata di 600 euro, come le precedenti offerte.

Per quanto riguarda, invece, le offerte di mutui a tasso fisso, primeggiano Che Banca!, che propone un taeg dell’1,99% con una rata di circa 501 euro al mese e un costo di assicurazione di 600 euro, Ing Direct, prevede una rata mensile di 504 euro, zero spese e assicurazioni e un taeg del 2%. La terza offerta è di Che Banca! con un taeg del 2,20%, 600 euro di spese e assicurazioni e una rata di 511 euro.

. L'offerta di mutui sia a tasso fisso che variabile a Aprile 2016 si fa molto interessante. Grazie alla discesa mese su mese dei prezzi degli immobili nelle grandi città, ma soprattutto nei piccoli centri, e grazie ai tassi praticamente prossimi allo zero oggi accendere un mutuo è estremamente conveniente. In questa analisi abbiamo analizzato le migliori offerte proposte dai principali istituti.

Fisso o variabile? Questo è l'eterno dilemma... In breve in questa particolare fase storica chi ha la possibilità di aprire un mutuo da estinguere in 10 anni quasi sicuramente la scelta del tasso variabile può essere quella più azzeccata, infatti attualmente i tassi sono molto bassi e le prospettive per i prossimi anni non fanno intravedere una loro risalita e poi grazie alla portabilità è sempre possibile, qualora i tassi aumentino, ricontrattare il mutuo con la stessa banca o con un altro istituto al fine di ottenere una proposto di nuovo vantaggiosa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il