BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Server: Oracle è pronta a sfidare Hp e non solo?

Hurd ad Oracle sconvolge il mondo della tecnologia. Sfida aperta ad Hp



Tutto ha avuto inizio così: Mark Hurd, prima si dimette a causa di uno scandalo a luci rosse dalla poltrona di Ceo di Hewlett Packard e poi si insedia nel ruolo di co-Presidente e membro del consiglio di amministrazione di Oracle.

L’annuncio rimbomba come tuono nel mondo della tecnologia, aprendo una sorta di sfida fra Hp e Oracle che rischia di minare un rapporto che è stato in passato di grande e totale collaborazione. Perché Hurd sia stato voluto da Oracle è stato subito evidente a molti: è amico personale di Ellison, ma non solo.

L’altra spiegazione arriva dal fatto che con il suo ingresso ad Oracle ci potrebbe concretizzare la possibilità di sviluppare ulteriormente il business degli apparati hardware, sino ad ora limitato alla database machine per i sistemi di data-warehouse.

L’arrivo di Hurd potrebbe far, dunque, crescere lo spessore di Oracle come antagonista di Hp in merito a possibili nuove acquisizioni mirate, una delle specialità dell'ex Ceo di Palo Alto.

Ellison, che negli ultimi cinque anni ha investito oltre 42 miliardi di dollari per scalare ben 67 aziende tecnologiche (People Soft, Siebel, Bea Systems e Sun fra le più note e costose). Con Hurd avrebbe al fianco un manager che lo sosterrebbe in tutto e per tutto.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il